Tema svolto sul Natale consumistico per scuole medie e superiori: quale spiritualità il 25 dicembre?



Questo tema svolto sul Natale consumistico affronta un argomento non nuovo agli studenti di scuole medie e superiori: cos'è rimasto di spirituale nel Natale e come il consumismo ha cambiato questa festa?


alberi di natale verdi foto belle
Questo tema svolto sul Natale consumistico può essere usato sia se siete studenti delle scuole medie sia se siete studenti delle scuole superiori. Come ogni traccia svolta però anche questa sul Natale merita una certa attenzione da parte vostra: anzitutto se volete soltanto copiare meccanicamente (ma sbagliereste) vi consigliamo di semplificare la lingua e di eliminare i paragrafi che ritenete meno adatti a voi se siete studenti di scuola media; questo non perché siate stupidi ma semplicemente perché il professore potrebbe accorgersi che il lavoro non è farina del vostro sacco. Se siete delle scuole superiori invece andate tranquilli perché il tema dovrebbe essere adatto alle vostre esigenze.

Un'altra raccomandazione: sappiamo che se siete qui quasi sempre vi scocciate a scrivere temi a casa e quindi cercate qualcosa di pronto che vi eviti perdite di tempo. Considerate però che questo tema sul Natale consumistico avreste potuto scriverlo anche voi se solo vi foste sforzati di più: va bene copiare insomma, però assicuratevi di essere in grado di fare un tema semplice come questo senza usare smartphone e suggerimenti via Internet perché non sempre sarete fortunati e talvolta dovrete vedervela da soli.

Ultima raccomandazione e non vi stressiamo più: questo tema svolto è basato sul concetto di Natale consumistico e sul rapporto tra spiritualità e consumo in un giorno così importante; ciò vuol dire che dovrete prima leggere la traccia che il professore o la professoressa vi hanno dato da sviluppare e solo dopo potrete stabilire se questo tema (o anche una sua parte) potrà servirvi. Siamo sicuri comunque che in quasi tutti i casi l'elabotrato vi tornerà utile perché abbiamo affrontato un argomento sicuramente molto richiesto a scuola.

Approfondisci: quali sono gli errori da evitare quando scrivi un tema

Ma vediamo subito la traccia da cui siamo partiti:

Quanto dello spirito del Natale resta nei festeggiamenti di oggi? Il consumismo ha davvero cambiato questa festa così importante oppure ha portato nelle famiglie di tutti solo grandi benefici? Sulla base delle tue esperienze discuti di spiritualità e consumismo nel periodo natalizio.

Tema svolto sul Natale consumistico: introduzione

Che il Natale sia stato profondamente trasformato dal consumismo del mondo occidentale è talmente evidente che risulta quasi difficile ritenerlo una festa legata a un credo religioso. Che il consumismo associato a questa festa sia condannabile a prescindere è però altrettanto sbagliato: la verità sta nel mezzo e qualsiasi opinione sul Natale che non tenga conto dei nostri giorni e non contestualizzi la festa nei nostri anni rischierebbe di risultare arbitraria e carica di pregiudizi.

Sviluppo del tema sul Natale: le due facce del consumismo

Dopo questa breve introduzione avete già fatto capire di cosa parlerà il vostro tema sul Natale: non è vero che il consumismo ha fatto solo danni ma è anche vero che ha profondamente cambiato il senso di questa festa (così come quello di molte altre festività). 

Tutti siamo cresciuti chiedendo con la letterina il regalino a Babbo Natale e tutti abbiamo conosciuto il carbone della Befana, anche se qualche tempo fa non era certamente solo un dolce. Abbiamo chiesto alla nostra mamma e al nostro papà chi fosse quell'uomo barbuto alla guida del carro trainato dalle renne e abbiamo aspettato almeno una volta nella vita il 24 per scartare i regali sotto all'albero: sono mode alla cui diffusione ha contribuito il consumismo e che a loro modo hanno reso il Natale la festa speciale che è.

Nessun cristiano può trovar scritto qualcosa su Babbo Natale, renne, gnomi e così via nei libri sacri, eppure tutti i cristiani non potrebbero rinunciarvi: le usanze sono senz'altro pagane e non hanno nulla a che vedere con la spiritualità, ma quanti bambini hanno passeggiato per il centro della propria città con i propri genitori pensando al regalo da chiedere al loro nonno barbuto? E quanti piccoli hanno abbracciato il loro papà vestito da Babbo Natale il 25 dicembre? In questo senso la contaminazione di una festa cristiana così importante, la festa del mondo salvato dalla luce di Dio, non ha nulla di sbagliato o riprovevole: Babbo Natale, gnomi e personaggi mistici ci avvicinano, ci rendono felici e fanno sognare un po' tutti, grandi e piccini.

L'altra faccia del consumismo però ha senz'altro allontanato tutti noi dallo spirito di questa festa così bella e carica di significato: oggi con Amazon e gli acquisti tramite smartphone forse non siamo neanche interessati a fare i giri in centro per scegliere i nostri regali, il volto di Gesù Bambino nato in una stalla è stato sostituito da pacchi regalo, robot intelligenti e cenoni sfarzosi in cui gli sprechi fanno da padroni. 

Non c'è più continenza né empatia: tutto è volto a godere il momento, a un benessere apparente, a saziare lo stomaco e a ingannare lo spirito. Forse su questo bisogna riflettere: su quanto il consumismo ci abbia impedito di vivere realmente il Natale, festeggiando certamente come meglio crediamo ma senza farlo con lo spirito giusto e cioè condividendo ciò che è nostro con chi non ha niente, neanche un cuscino su cui appoggiare la testa per vedere la neve cadere giù al caldo nelle proprie case.

Non serve andare a Messa il giorno di Natale se poi il messaggio della festa non ha cambiato le nsotre vite, se non aiutiamo chi ha bisogno con delle piccole ma importanti donazioni, se lasciamo che il barbone che vediamo da sempre nel nostro Paese continui a vagare in solitudine per le strade, se non cerchiamo di riappacificarci con l'amico con cui abbiamo litigato qualche mese prima: non dev'essere solo il Natale a spingerci a cambiare, questo è vero, ma che senso ha festeggiare l'arrivo di Gesù Luce del mondo se non abbiamo fatto davvero luce nella nostra vita? 

La conclusione del tema sul Natale: il senso della festa

Questo tema svolto sul Natale ha un filo conduttore abbastanza chiaro: il consumismo ci ha resi felici ma ci ha resi tutti un po' ciechi dinanzi alle difficoltà degli altri e ciò ovviamente si scontra con il senso del Natale. La conclusione del tema non può che mettere un punto al discorso, tirare le fila di quanto si è detto e dichiarare espressamente ciò che pensate al riguardo.

Forse il discorso potrà risultare a tratti scontato ma la verità non è che questa: festeggiamo Cristo con tavolate e brindisi infiniti ma non abbiamo fatto neanche per sbaglio un Segno della Croce passando davanti alla Chiesa sotto casa; compriamo decine e decine di chili di carne e pesce ma non ne condividiamo neanche un po' con chi ha bisogno pur sapendo che butteremo chili di roba; affolliamo centri commerciali alla ricerca del capo d'abbigliamento più bello ma lasciamo i centri della Caritas a chi ha tempo e voglia quando noi di tempo ne abbiamo ma di voglia nemmeno un po'; tutta retorica, certamente, ma è a questo stato di cose che ci ha portato il consumismo, la sete incontrollata e forse inconsapevole di saziare i propri bisogni individuali (indotti) senza interrogarsi sugli altri e sulle loro vite. 

Il consumismo ha smesso di arricchire davvero il Natale da molto tempo e ci ha cambiato rendendoci tutti meno umani: arroccati nelle nostre case e sazi delle nostre tavolate perdiamo ogni anno che passa l'occasione di dimostrare quanto di più bello possiamo fare per gli altri, portando lo spirito di Gesù nel mondo, dalla casa del nostro vicino alla comunità della nostra provincia. Che Natale è insomma se non è condiviso?

Approfondisci: dieci errori di grammatica che devi assolutamente evitare

Il tema svolto sul Natale consumistico che avete trovato qui è solo uno di quelli che potete trovare nella sezione di Linkuaggio dedicata ai temi svolti: abbiamo svolto (e continuiamo a farlo) tracce su argomenti di attualità e su argomenti che non muoiono mai (amicizia, amore, pace, guerra, Natale e così via). Ecco perché vi consigliamo di farvi un giro nel sito tramite il link che vi abbiamo suggerito: sicuramente troverete ciò che fa per voi. Se poi avete altre richieste scrivetecele tra i commenti.

Foto tratta da Pixabay.com


COMMENTI

BLOGGER
Nome

Accademia della Crusca Accento Accusativo preposizionale Acronimi Aferesi Aggettivi Aggettivi qualificativi Alessandro Manzoni Analisi Analisi dei testi analisi del periodo Analisi Grammaticale Analisi grammaticale verifica Analisi Logica Apocope Apostrofo Apposizione Articolo Auguri Capodanno Auguri di buon compleanno Auguri di buon onomastico Auguri di Natale Auguri di Pasqua Auguri di San Valentino Auguri per San Faustino Ausiliari Avverbi Bilinguismo blog Bullismo a scuola Capodanno Cattedra 24 ore Che significa? Complementi del latino Complemento oggetto Complemento predicativo del soggetto Complemento predicativo dell'oggetto Concorsi pubblici scuola Concorso scuola 2012 Congiunzione Coordinate Creoli Dante Alighieri De bello Gallico Decameron Declinazioni latino Derivazione Dialetti italiani Dialettologia Dittonghi Divina Commedia Divisione in sillabe Emoticon Enigmistica Errori Grammaticali Esercizi analisi del periodo Esercizi analisi grammaticale Esercizi analisi logica Esercizi divisione in sillabe Esercizi grammatica inglese Esercizi Grammatica Italiana Esercizi sulla punteggiatura Essere e Avere Ferdinand De Saussure Festa dei morti Festa del papà Festa della donna Festa della Mamma Figure retoriche Filosofia del Linguaggio Fonetica e Fonologia Francesco Petrarca Francesco Profumo Ministro Istruzione Frasario Frasi celebri Frasi d'amore Frasi di auguri di Pasqua Frasi di auguri per matrimonio Frasi Festa del Papà Frasi Festa della Befana Frasi Festa della Mamma Frasi Festa delle Donne Frasi Halloween Frasi per Carnevale Frasi per Halloween Frasi Pesce d'Aprile Frasi sull'amicizia Frasi sulla Giornata della Memoria Frasi sulla vita Gabriele d'Annunzio Generativismo Gerundio Giacomo Leopardi Giambattista Vico Giovanni Boccaccio Giovanni Verga Giulio Cesare Grammatica inglese Grammatica Italiana Grammatica Italiana TEST Guide Halloween Halloween 2012 I complementi I Nuovi Mostri Iati Il complemento di termine Il Femminile Il Linguaggio della Filosofia Il Maschile Il plurale Il Principe Il singolare Il verbo IN EVIDENZA Interiezione Italiano Italiano neostandard Karl Marx La lingua italiana EVENTI La Scimmia La Scimmia reality La virgola Latino Le Vocali Letteratura italiana Letteratura italiana del Cinquecento Letteratura italiana del Duecento Letteratura italiana del Novecento Letteratura italiana del Quattrocento Letteratura Italiana del Seicento Letteratura Italiana del Settecento Letteratura italiana del Trecento Letteratura italiana dell'Ottocento Letteratura latina Lettura e metrica latine Lezioni universitarie Lingua inglese Lingua Italiana dei Segni Lingua latina Lingue tonali Linguistica Linguistica Romanza Locuzioni Luigi Pirandello Maiuscola Maturità Maturità 2012 Maturità 2012 prima prova Maturità 2013 Maturità 2013 prima prova Maturità 2014 prima prova Morfologia Natale Natale 2012 Niccolò Machiavelli Noam Chomsky Nome Parole difficili Parole nuove Parole nuove e difficili Parti del discorso Perché si dice? Perifrastica Pesce d'aprile Pidgin Pietro Bembo Platone Poesia italiana Pragmatica Predicato nominale Predicato verbale Preposizioni Preposizioni improprie Present continuous inglese Present simple inglese Prima prova maturità Promessi sposi Pronomi Pronomi Personali Pronomi Relativi Proposizione Principale Proposizioni Prosa italiana Punteggiatura Raddoppiamento fonosintattico Saggi brevi San Valentino Sapete che? Schede didattiche Scienza Nuova Sciopero scuola 2012 Scuola e Istruzione Si dice o non si dice? Si scrive? Sillogismo Sintassi Sintassi dei casi Sociolinguistica Soggetto Strutturalismo Subordinate Tagli alla scuola Teatro italiano Temi svolti Terza declinazione latina Tesi di laurea TFA TFA 2012 Trittonghi Troncamento Ugo Foscolo Univerbazione Università Varie Verbi attivi Verbi inglesi Verbi latini Verbi passivi Verbi riflessivi Verbi servili Verbi sovrabbondanti Verbi suppletivi Verifica analisi del periodo Verifica di analisi logica Versioni tradotte Vita e opere autori letteratura italiana
false
ltr
item
LINKUAGGIO?: Tema svolto sul Natale consumistico per scuole medie e superiori: quale spiritualità il 25 dicembre?
Tema svolto sul Natale consumistico per scuole medie e superiori: quale spiritualità il 25 dicembre?
Questo tema svolto sul Natale consumistico affronta un argomento non nuovo agli studenti di scuole medie e superiori: cos'è rimasto di spirituale nel Natale e come il consumismo ha cambiato questa festa?
https://4.bp.blogspot.com/-jH37emrqghA/V_7ccQCMCiI/AAAAAAAAP6k/4mFLhM9ZpBEfWPnYzR884xdMYkKijEsugCLcB/s320/alberi%2Bdi%2Bnatale%2Bverdi.jpg
https://4.bp.blogspot.com/-jH37emrqghA/V_7ccQCMCiI/AAAAAAAAP6k/4mFLhM9ZpBEfWPnYzR884xdMYkKijEsugCLcB/s72-c/alberi%2Bdi%2Bnatale%2Bverdi.jpg
LINKUAGGIO?
http://www.linkuaggio.com/2016/10/tema-svolto-sul-natale-consumistico-per.html
http://www.linkuaggio.com/
http://www.linkuaggio.com/
http://www.linkuaggio.com/2016/10/tema-svolto-sul-natale-consumistico-per.html
true
7275283272962022850
UTF-8
Non è stato trovato alcun post LEGGILI TUTTI Di più... Rispondi Cancella la risposta Cancella di Home Pagine Articoli Leggili tutti TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE ARGOMENTI ARCHIVIO SEARCH TUTTI I POST Non è stato trovato alcun post corrispondente alla tua richiesta Back Home domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato dom lun mar mer giov ven sab gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre gen feb mar apr maggio giu lug ago set ott nov dic proprio ora un minuto fa $$1$$ minutes ago un'ora fa $$1$$ hours ago ieri $$1$$ days ago $$1$$ weeks ago più di cinque settimane fa follower Segui CONTENUTO PREMIUM Condividi per sbloccare Copia tutto Seleziona tutto Tutto è stato copiato Non si può copiare, per piacere premi [CTRL]+[C] (o CMD+C se hai un Mac) per farlo