Come si scrive? "Dopodiché" o "dopo di che"?



Come si scrive? "Dopodiché" o "dopo di che"? La forma corretta è solo una oppure entrambe le varianti sono scritte bene? In questo approfondimento parleremo della locuzione, di alcuni vocabolari ottocenteschi e daremo una risposta a tutti i vostri dubbi


sveglie antiche foto
Se siete qui vi state chiedendo se si scrive dopodiché o dopo di che e quindi se, in termini non proprio tecnici, si scrive staccato o tutto attaccato. In questo approfondimento dopo alcuni cenni di natura grammaticale vedremo qual è la risposta corretta a questa domanda ovviamente senza dirvi subito sì o no: sapete tutti infatti che sulle pagine di Linkuaggio non avrete mai una risposta senza una spiegazione che la motivi. Precisato questo, veniamo subito al dunque: dopodiché è l'unico modo corretto di scrivere questa parola?

Dopodiché ha il valore semantico di dopo e lo si usa con funzione consecutivo-temporale. Vediamo subito un esempio: Prima andrò in Germania per studiare tedesco, dopodiché farò il possibile per trovare lavoro lì. Molto spesso la parola può avere anche valore avversativo; ecco qui: abbiamo fatto il possibile per aiutarlo, dopodiché abbiamo dovuto arrenderci. Qui si dice chiaramente che nonostante avessero fatto il possibile alla fine si son dovuti arrendere: la seconda proposizione (quella introdotta da dopodiché) si oppone, per così dire, alla principale. Tutto chiaro, vero?

Siamo arrivati alla risposta che cercate. Come si scrive? Dopodiché o dopo di che? Dopodiché è il frutto dell'univerbazione di tre parole: dopo, di e che. Si tratta di una locuzione e può anche essere scritta come dopo di che. Anzi potreste trovare anche qualcuno che vi correggerà dopodiché perché la forma originaria era proprio quella con la grafia separata (dopo di che): l'univerbazione è successiva, e la parola "tutt'attaccata" come si suol dire, è venuta dopo. 

Non è certo un caso isolato ovviamente: nonostante si scriveva non ostante, invece si scriveva in vece etc etc; si tratta insomma di un fenomeno diffuso nella lingua italiana perché è ovvio che se quando parliamo tendiamo a non fare delle pause, in questo caso tra dopo, di e che, lo scritto prima o poi lo registrerà.

Facciamo il solito tuffo nella storia della lingua italiana e vediamo un vocabolario importante come quello del Petrocchi (ottocentesco, ricordiamolo) cosa registra: ebbene, non c'è la voce dopodiché e alla voce dopo non è neache registrata tra gli esempi (c'è dopo che per esempio ma non è certo usato allo stesso modo: dire sono andato in hotel, dopodiché me ne sono andato al mare è certamente diverso dal dire sono andato in hotel dopo che me ne sono andato al mare). Facciamo una sintesi.

Come si scrive dopodiché?

  • Si scrive: dopodiché o dopo di che
  • Non si scrive: dopodichè, dopodicché, dopodiche, dopo di chè o dopo di ché

Non si può scrivere

  1. Non si può scrivere dopodichè, perché tutte le parole terminanti in che vogliono l'accento acuto (perché e non perchè, macché e non macchè etc). 
  2. Non si scrive dopodicché perché anche se c'è stata univerbazione il monosillabo di non causa il radoppiamento della parola successiva e cioè di che (voi dite dopodiché con una k e non dopodicché). 
  3. Non si scrive dopodiche perché è una parola accentata sull'ultima vocale, dunque tronca, e le parole tronche in italiano vogliono l'accento.
  4. Non si scrive infine né dopo di chè dopo di ché, perché la parola che non viene mai accentata se ricorre da sola a meno che non voglia dire perché (ma è molto in disuso ed è forma sconsigiabile).

Come scrivere bene: i consigli di Linkuaggio

Adesso sapete come scrivere bene dopodiché e sapete che la parola ha una doppia forma, sia quella "attaccata" sia quella "staccata"; sapete pure che entrambe le forme non possono essere ritenute sbagliate (anche se su Google si notano circa un milione e mezzo di risultati per dopodiché e tre milioni di dopo di che). Qui troverete altri consigli su come scrivere bene le parole e non solo e vi consigliamo di dare un'occhiata: molto spesso cose che pensiamo essere corrette sono invece non propriamente giuste. Buon italiano a tutti!

La foto è tratta da Pixabay.com


COMMENTI

BLOGGER
Nome

Accademia della Crusca Accento Accusativo preposizionale Acronimi Aferesi Aggettivi Aggettivi qualificativi Alessandro Manzoni Analisi Analisi dei testi analisi del periodo Analisi Grammaticale Analisi grammaticale verifica Analisi Logica Apocope Apostrofo Apposizione Articolo Auguri Capodanno Auguri di buon compleanno Auguri di buon onomastico Auguri di Natale Auguri di Pasqua Auguri di San Valentino Auguri per San Faustino Ausiliari Avverbi Bilinguismo blog Bullismo a scuola Capodanno Cattedra 24 ore Che significa? Complementi del latino Complemento oggetto Complemento predicativo del soggetto Complemento predicativo dell'oggetto Concorsi pubblici scuola Concorso scuola 2012 Congiunzione Coordinate Creoli Dante Alighieri De bello Gallico Decameron Declinazioni latino Derivazione Dialetti italiani Dialettologia Dittonghi Divina Commedia Divisione in sillabe Emoticon Enigmistica Errori Grammaticali Esercizi analisi del periodo Esercizi analisi grammaticale Esercizi analisi logica Esercizi divisione in sillabe Esercizi grammatica inglese Esercizi Grammatica Italiana Esercizi sulla punteggiatura Essere e Avere Ferdinand De Saussure Festa dei morti Festa del papà Festa della donna Festa della Mamma Figure retoriche Filosofia del Linguaggio Fonetica e Fonologia Francesco Petrarca Francesco Profumo Ministro Istruzione Frasario Frasi celebri Frasi d'amore Frasi di auguri di Pasqua Frasi di auguri per matrimonio Frasi Festa del Papà Frasi Festa della Befana Frasi Festa della Mamma Frasi Festa delle Donne Frasi Halloween Frasi per Carnevale Frasi per Halloween Frasi Pesce d'Aprile Frasi sull'amicizia Frasi sulla Giornata della Memoria Frasi sulla vita Gabriele d'Annunzio Generativismo Gerundio Giacomo Leopardi Giambattista Vico Giovanni Boccaccio Giovanni Verga Giulio Cesare Grammatica inglese Grammatica Italiana Grammatica Italiana TEST Guide Halloween Halloween 2012 I complementi I Nuovi Mostri Iati Il complemento di termine Il Femminile Il Linguaggio della Filosofia Il Maschile Il plurale Il Principe Il singolare Il verbo IN EVIDENZA Interiezione Italiano Italiano neostandard Karl Marx La lingua italiana EVENTI La Scimmia La Scimmia reality La virgola Latino Le Vocali Letteratura italiana Letteratura italiana del Cinquecento Letteratura italiana del Duecento Letteratura italiana del Novecento Letteratura italiana del Quattrocento Letteratura Italiana del Seicento Letteratura Italiana del Settecento Letteratura italiana del Trecento Letteratura italiana dell'Ottocento Letteratura latina Lettura e metrica latine Lezioni universitarie Lingua inglese Lingua Italiana dei Segni Lingua latina Lingue tonali Linguistica Linguistica Romanza Locuzioni Luigi Pirandello Maiuscola Maturità Maturità 2012 Maturità 2012 prima prova Maturità 2013 Maturità 2013 prima prova Maturità 2014 prima prova Morfologia Natale Natale 2012 Niccolò Machiavelli Noam Chomsky Nome Parole difficili Parole nuove Parole nuove e difficili Parti del discorso Perché si dice? Perifrastica Pesce d'aprile Pidgin Pietro Bembo Platone Poesia italiana Pragmatica Predicato nominale Predicato verbale Preposizioni Preposizioni improprie Present continuous inglese Present simple inglese Prima prova maturità Promessi sposi Pronomi Pronomi Personali Pronomi Relativi Proposizione Principale Proposizioni Prosa italiana Punteggiatura Raddoppiamento fonosintattico Saggi brevi San Valentino Sapete che? Schede didattiche Scienza Nuova Sciopero scuola 2012 Scuola e Istruzione Si dice o non si dice? Si scrive? Sillogismo Sintassi Sintassi dei casi Sociolinguistica Soggetto Strutturalismo Subordinate Tagli alla scuola Teatro italiano Temi svolti Terza declinazione latina Tesi di laurea TFA TFA 2012 Trittonghi Troncamento Ugo Foscolo Univerbazione Università Varie Verbi attivi Verbi inglesi Verbi latini Verbi passivi Verbi riflessivi Verbi servili Verbi sovrabbondanti Verbi suppletivi Verifica analisi del periodo Verifica di analisi logica Versioni tradotte Vita e opere autori letteratura italiana
false
ltr
item
LINKUAGGIO?: Come si scrive? "Dopodiché" o "dopo di che"?
Come si scrive? "Dopodiché" o "dopo di che"?
Come si scrive? "Dopodiché" o "dopo di che"? La forma corretta è solo una oppure entrambe le varianti sono scritte bene? In questo approfondimento parleremo della locuzione, di alcuni vocabolari ottocenteschi e daremo una risposta a tutti i vostri dubbi
https://2.bp.blogspot.com/-vLbTLCo8-Nw/WDA3MELU6hI/AAAAAAAAQEU/gqjXeeW6MwUGtoVLswZYoyaVGW_l-HGBQCLcB/s320/foto%2Bdi%2Bsveglia%2Bantica.jpg
https://2.bp.blogspot.com/-vLbTLCo8-Nw/WDA3MELU6hI/AAAAAAAAQEU/gqjXeeW6MwUGtoVLswZYoyaVGW_l-HGBQCLcB/s72-c/foto%2Bdi%2Bsveglia%2Bantica.jpg
LINKUAGGIO?
http://www.linkuaggio.com/2016/11/come-si-scrive-dopodiche-o-dopo-di-che.html
http://www.linkuaggio.com/
http://www.linkuaggio.com/
http://www.linkuaggio.com/2016/11/come-si-scrive-dopodiche-o-dopo-di-che.html
true
7275283272962022850
UTF-8
Non è stato trovato alcun post LEGGILI TUTTI Di più... Rispondi Cancella la risposta Cancella di Home Pagine Articoli Leggili tutti TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE ARGOMENTI ARCHIVIO SEARCH TUTTI I POST Non è stato trovato alcun post corrispondente alla tua richiesta Back Home domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato dom lun mar mer giov ven sab gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre gen feb mar apr maggio giu lug ago set ott nov dic proprio ora un minuto fa $$1$$ minutes ago un'ora fa $$1$$ hours ago ieri $$1$$ days ago $$1$$ weeks ago più di cinque settimane fa follower Segui CONTENUTO PREMIUM Condividi per sbloccare Copia tutto Seleziona tutto Tutto è stato copiato Non si può copiare, per piacere premi [CTRL]+[C] (o CMD+C se hai un Mac) per farlo