Il sesto senso esiste: le emozioni dell'uomo e i 'neuroni-specchio'



Le emozioni non hanno niente di divino, niente di occulto o magico. Sono, invece, delle naturali...


Le emozioni non hanno niente di divino, niente di occulto o magico. Sono, invece, delle naturali reazioni agli stimoli esterni o anche interni, che si sono sempre più affinate nel corso dell'intera evoluzione dell'uomo e gli hanno consentito di provare determinate sensazioni, non ridotte così a semplici istinti animali. Meccanismi, dunque, che si azionano senza alcun comando: si ha paura quando ci si ritrova sperduti in un posto disabitato; si è felici quando si riceve una bella notizia; entusiasti quando ci si prepara a un nuovo viaggio; si ama la specialità di una persona, la sua diversità e allo stesso tempo la sua affinità rispetto a noi, e ci si innamora col tempo. 

Noi non governiamo niente (o quasi) di tutto questo. Non va assolutamente sottovalutata la grande influenza che subiamo dalla cultura, dalle stesse persone, anche dalla televisione o da internet, e da tutto il resto dei mezzi di comunicazione: senza saperlo e senza volerlo, cambiamo a causa di questi elementi, impariamo inconsapevolmente a uccidere o indebolire alcune emozioni e a intensificarne, per contro, delle altre. Alcune volte, invece, siamo noi stessi a decidere di limitare la potenza di una emozione. Crediamo che sia giusto così, che sia inopportuno lasciarla completamente libera di esprimersi, perché il contesto non lo vuole, perché così ci è stato detto di fare.

Aristotele, forse giustamente o forse erroneamente, affermava che il mondo può essere completamente conosciuto attraverso l'uso esclusivo dei cinque sensi. Niente di metafisico serve, secondo il filosofo, per comprendere la realtà: l'uomo, quindi, sarebbe in grado di farlo senza tante difficoltà. 

Aristotele, però, non prendeva in considerazione la sfera emotiva umana, che molti scienziati e anche filosofi dei nostri tempi, la definisco come un vero e proprio senso, il sesto senso, quello dell'avvertimento e della percezione vera, che trascende dalla monotonia della realtà, dalla sua piattezza: senza emozioni, il mondo apparirebbe mai così colorato? La risposta è negativa: non sarebbe altro che una realtà pullulante di dati senza senso, facilmente decodificabili. Il mistero non esisterebbe; la filosofia, nemmeno; l'arte (nel senso universale del temine), altrettanto; l'uomo non sarebbe più uomo, ma solo un computer senza sentimenti; o meglio, potrebbe averli, ma sarebbero destinati a un processo di pura razionalizzazione. Dove andrebbe a finire, in questo modo, la sua umanità?

I sentimenti, dunque, non sono altro che reazioni biologiche dell'essere umano. Ma come facciamo a capire l'emozione che prova, in un momento particolare, il nostro amico più caro oppure, per esempio, un perfetto sconosciuto? Grazie all'attività dei neuroni-specchio. Essi hanno la capacità di recepire i sentimenti degli altri, li colgono tramite un proto-legame empatico e ci dicono se una persona soffre, è allegra, è imbarazzata oppure è ostile nei nostri confronti. Espressioni mimetiche della faccia, posture diverse, atteggiamenti di vario tipo ci fanno capire cosa l'altro sta provando. I neuroni specchio riescono in questo modo a svolgere il loro lavoro.

Attraverso molti studi, si è dimostrato che i bambini più socievoli hanno questi particolari neuroni molto più sviluppati, in quanto hanno maggiori interazioni con gli altri bambini; 'osservano direttamente' i sentimenti degli altri: la timidezza non li frena, non fa abbassare loro lo sguardo. Questo non vuol dire che i bimbi meno socievoli siano meno sensibili di quelli più aperti, ma sicuramente fanno meno esperienze delle emozioni altrui e sono, per questo, più fragili. 

Per gli uomini adulti questo non vale più: socievole può essere la persona empatica, che capisce l'altro; ma anche quella egocentrica, socievole solo per questo, per mettersi, cioè, al centro dell'attenzione; che non si interessa degli altri e non vuole approfondire la loro conoscenza, rimanendo fossilizzata sulla superficialità delle cose. Mai scambiare l'ingenuità infantile con quella adulta: nel mondo dei grandi non esiste, o esiste solo un suo flebile riflesso, niente di più.

Detto questo, le emozioni potranno forse essere considerate veramente come il sesto senso? Voi siete d'accordo? 


COMMENTI

BLOGGER
Nome

Accademia della Crusca Accento Accusativo preposizionale Acronimi Aferesi Aggettivi Aggettivi qualificativi Alessandro Manzoni Analisi Analisi dei testi analisi del periodo Analisi Grammaticale Analisi grammaticale verifica Analisi Logica Apocope Apostrofo Apposizione Articolo Auguri Capodanno Auguri di buon compleanno Auguri di buon onomastico Auguri di Natale Auguri di Pasqua Auguri di San Valentino Auguri per San Faustino Ausiliari Avverbi Bilinguismo blog Bullismo a scuola Capodanno Cattedra 24 ore Che significa? Complementi del latino Complemento oggetto Complemento predicativo del soggetto Complemento predicativo dell'oggetto Concorsi pubblici scuola Concorso scuola 2012 Congiunzione Coordinate Creoli Dante Alighieri De bello Gallico Decameron Declinazioni latino Derivazione Dialetti italiani Dialettologia Dittonghi Divina Commedia Divisione in sillabe Emoticon Enigmistica Errori Grammaticali Esercizi analisi del periodo Esercizi analisi grammaticale Esercizi analisi logica Esercizi divisione in sillabe Esercizi grammatica inglese Esercizi Grammatica Italiana Esercizi sulla punteggiatura Essere e Avere Ferdinand De Saussure Festa dei morti Festa del papà Festa della donna Festa della Mamma Figure retoriche Filosofia del Linguaggio Fonetica e Fonologia Francesco Petrarca Francesco Profumo Ministro Istruzione Frasario Frasi celebri Frasi d'amore Frasi di auguri di Pasqua Frasi di auguri per matrimonio Frasi Festa del Papà Frasi Festa della Befana Frasi Festa della Mamma Frasi Festa delle Donne Frasi Halloween Frasi per Carnevale Frasi per Halloween Frasi Pesce d'Aprile Frasi sull'amicizia Frasi sulla Giornata della Memoria Frasi sulla vita Gabriele d'Annunzio Generativismo Gerundio Giacomo Leopardi Giambattista Vico Giovanni Boccaccio Giovanni Verga Giulio Cesare Grammatica inglese Grammatica Italiana Grammatica Italiana TEST Guide Halloween Halloween 2012 I complementi I Nuovi Mostri Iati Il complemento di termine Il Femminile Il Linguaggio della Filosofia Il Maschile Il plurale Il Principe Il singolare Il verbo IN EVIDENZA Interiezione Italiano Italiano neostandard Karl Marx La lingua italiana EVENTI La Scimmia La Scimmia reality La virgola Latino Le Vocali Letteratura italiana Letteratura italiana del Cinquecento Letteratura italiana del Duecento Letteratura italiana del Novecento Letteratura italiana del Quattrocento Letteratura Italiana del Seicento Letteratura Italiana del Settecento Letteratura italiana del Trecento Letteratura italiana dell'Ottocento Letteratura latina Lettura e metrica latine Lezioni universitarie Lingua inglese Lingua Italiana dei Segni Lingua latina Lingue tonali Linguistica Linguistica Romanza Locuzioni Luigi Pirandello Maiuscola Maturità Maturità 2012 Maturità 2012 prima prova Maturità 2013 Maturità 2013 prima prova Maturità 2014 prima prova Morfologia Natale Natale 2012 Niccolò Machiavelli Noam Chomsky Nome Parole difficili Parole nuove Parole nuove e difficili Parti del discorso Perché si dice? Perifrastica Pesce d'aprile Pidgin Pietro Bembo Platone Poesia italiana Pragmatica Predicato nominale Predicato verbale Preposizioni Preposizioni improprie Present continuous inglese Present simple inglese Prima prova maturità Promessi sposi Pronomi Pronomi Personali Pronomi Relativi Proposizione Principale Proposizioni Prosa italiana Punteggiatura Raddoppiamento fonosintattico Saggi brevi San Valentino Sapete che? Schede didattiche Scienza Nuova Sciopero scuola 2012 Scuola e Istruzione Si dice o non si dice? Si scrive? Sillogismo Sintassi Sintassi dei casi Sociolinguistica Soggetto Strutturalismo Subordinate Tagli alla scuola Teatro italiano Temi svolti Terza declinazione latina Tesi di laurea TFA TFA 2012 Trittonghi Troncamento Ugo Foscolo Univerbazione Università Varie Verbi attivi Verbi inglesi Verbi latini Verbi passivi Verbi riflessivi Verbi servili Verbi sovrabbondanti Verbi suppletivi Verifica analisi del periodo Verifica di analisi logica Versioni tradotte Vita e opere autori letteratura italiana
false
ltr
item
LINKUAGGIO?: Il sesto senso esiste: le emozioni dell'uomo e i 'neuroni-specchio'
Il sesto senso esiste: le emozioni dell'uomo e i 'neuroni-specchio'
http://3.bp.blogspot.com/-B-Vi9kasLyw/TwbKwg526kI/AAAAAAAAAmg/_k3Jvdeq3Bw/s320/sesto-senso-emozioni-filosofia.jpg
http://3.bp.blogspot.com/-B-Vi9kasLyw/TwbKwg526kI/AAAAAAAAAmg/_k3Jvdeq3Bw/s72-c/sesto-senso-emozioni-filosofia.jpg
LINKUAGGIO?
http://www.linkuaggio.com/2012/01/il-sesto-senso-esiste-le-emozioni.html
http://www.linkuaggio.com/
http://www.linkuaggio.com/
http://www.linkuaggio.com/2012/01/il-sesto-senso-esiste-le-emozioni.html
true
7275283272962022850
UTF-8
Non è stato trovato alcun post LEGGILI TUTTI Di più... Rispondi Cancella la risposta Cancella di Home Pagine Articoli Leggili tutti TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE ARGOMENTI ARCHIVIO SEARCH TUTTI I POST Non è stato trovato alcun post corrispondente alla tua richiesta Back Home domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato dom lun mar mer giov ven sab gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre gen feb mar apr maggio giu lug ago set ott nov dic proprio ora un minuto fa $$1$$ minutes ago un'ora fa $$1$$ hours ago ieri $$1$$ days ago $$1$$ weeks ago più di cinque settimane fa follower Segui CONTENUTO PREMIUM Condividi per sbloccare Copia tutto Seleziona tutto Tutto è stato copiato Non si può copiare, per piacere premi [CTRL]+[C] (o CMD+C se hai un Mac) per farlo