Pessimismo storico e cosmico di Giacomo Leopardi e visione della Natura



Percorso didattico sul pessimismo storico e cosmico di Giacomo Leopardi: la visione della Natura del poeta e l'inganno delle classificazioni


giacomo leopardi ritrattoIl pensiero di Giacomo Leopardi viene associato al pessimismo, e si tratta di un’affermazione corretta, se presa in senso generico; questo riassunto, però, deve partire da una considerazione basilare: sbagliata è la comune differenziazione, rintracciabile in molti libri di testo, tra “pessimismo storico” e “pessimismo cosmico” (si legge anche "psicologico" in alcuni casi), quasi che Leopardi si fosse svegliato un mattino e avesse deciso di cambiare i termini del suo pensiero. Seguiamo con più attenzione i termini della questione e in iniziamo a parlare, semplicemente, di pessimismo leopardiano.

Leopardi fu un genio precocissimo, profondo conoscitore delle lingue antiche (latino, greco, ebraico) e moderne. Le capacità intellettuali vennero supportate da quelli che poi lui chiamò i “sette anni di studio matto e disperatissimo”; il periodo di studio però ebbe delle conseguenze sulle condizioni di salute del giovane studioso, che vide aggravarsi alcune patologie pregresse, come le difficoltà alla vista (la malattia si andò aggravando a partire dal 1819) o alcune deformazioni scheletriche. Nella vulgata scolastica, tra studenti, sono in uso formule come “Leopardi era triste perché era brutto”, “era pessimista perché era gobbo”: c’è del vero? Risponde in modo meraviglioso Sebastiano Timpanaro, uno dei più sensibili lettori del poeta:

"La malattia dette a Leopardi una coscienza particolarmente precoce e acuta del pesante condizionamento che la natura esercita sull’uomo come essere fisico".

Gli studi giovanili e l'opposizione antico/moderno

Lungo i primi studi giovanili, Leopardi arrivò ben presto a maturare una visione cupa e negativa (pessimistica, appunto) della condizione di vita dell’uomo moderno, visto in opposizione all’uomo antico. Caratteristica dell’età antica, infatti, erano le illusioni, come spiega nel Saggio sopra gli errori popolari degli antichi (1815). Intorno al 1819 concepisce le Operette Morali e viene a definirsi la teoria del piacere: dentro l’uomo è insito il desiderio di piacere, che si materializza in alcuni piaceri particolari. Ad esempio, io potrei desiderare un cavallo, e tale desiderio sarebbe “astratto e illimitato”; ma nel momento in cui si ottiene l’oggetto, ci si rende conto che esso è limitato e che il mio piacere non è stato appagato.

Questo perché il nostro desiderio di piacere è infinito e non può essere soddisfatto: ecco perché “potrete facilmente concepire come il piacere sia cosa vanissima sempre”. L’uomo, così, si illude, poiché tramite il pensiero può invece immaginare un piacere che sia effettivamente infinito: quando però riscontra che tale pensiero non è reale, si scontra con la disillusione. Per questo gli antichi erano in una condizione migliore, poiché si illudevano, e così pure i fanciulli. Ecco allora spiegato l’invito del Sabato del villaggio (vv. 48-51):

Godi, fanciullo mio; stato soave,
stagion lieta è cotesta.
Altro dirti non vo’; ma la tua festa
ch’anco tardi a venir non ti sia grave.

La Natura come madre matrigna

Successivamente Leopardi arriva a modificare la sua visione della Natura, che da madre benigna, che consente all’uomo di illudersi per il suo bene, diventa una matrigna, indifferente all’uomo. Tale passaggio è in particolare segnalato da una delle Operette morali, il Dialogo della Natura e di un Islandese, in cui la Natura spiega appunto all’Islandese, che si sente da lei perseguitato, che di lui non gli importa assolutamente nulla, perché non si cura degli esseri umani, tanto che alla fine l’Islandese viene sepolto da un turbine di sabbia ed esposto secoli dopo in un museo, oppure viene sbranato da un leone leoni, che così sopravvivono un ulteriore giorno, rendendo per altro totalmente inutile la sua morte. Segno concreto di questa realizzazione del pessimismo è la chiusa del Canto notturno di un pastore errante dell’Asia:

O forse erra dal vero,
mirando all’altrui sorte, il mio pensiero:
forse in qual forma, in quale
stato che sia, dentro covile o cuna,
è funesto a chi nasce il dì natale.

La speranza nella Ginestra

Forse, nell’ultima parte della sua vita, Leopardi stava ipotizzando una sorta di via di uscita da tale pessimismo, come si scorge nella Ginestra. Il fiore soccomberà senza ombra di dubbio alla lenta discesa della lava vulcanica, che la travolgerà ma, non di meno, non rinuncia a spargere il suo profumo. Così pure l’uomo si può unire in una “social catena”; sembra che Leopardi stesse qui teorizzando una timida forma di neoumanesimo, ma non possiamo sapere se e come il suo pensiero si sarebbe ulteriormente evoluto.


COMMENTI

BLOGGER: 2
Loading...
Nome

Accademia della Crusca Accento Accusativo preposizionale Acronimi Aferesi Aggettivi Aggettivi qualificativi Alessandro Manzoni Analisi Analisi dei testi analisi del periodo Analisi Grammaticale Analisi grammaticale verifica Analisi Logica Apocope Apostrofo Apposizione Articolo Auguri Capodanno Auguri di buon compleanno Auguri di buon onomastico Auguri di Natale Auguri di Pasqua Auguri di San Valentino Auguri per San Faustino Ausiliari Avverbi Bilinguismo blog Bullismo a scuola Capodanno Cattedra 24 ore Che significa? Complementi del latino Complemento oggetto Complemento predicativo del soggetto Complemento predicativo dell'oggetto Concorsi pubblici scuola Concorso scuola 2012 Congiunzione Coordinate Creoli Dante Alighieri De bello Gallico Decameron Declinazioni latino Derivazione Dialetti italiani Dialettologia Dittonghi Divina Commedia Divisione in sillabe Emoticon Enigmistica Errori Grammaticali Esercizi analisi del periodo Esercizi analisi grammaticale Esercizi analisi logica Esercizi divisione in sillabe Esercizi grammatica inglese Esercizi Grammatica Italiana Esercizi sulla punteggiatura Essere e Avere Ferdinand De Saussure Festa dei morti Festa del papà Festa della donna Festa della Mamma Figure retoriche Filosofia del Linguaggio Fonetica e Fonologia Francesco Petrarca Francesco Profumo Ministro Istruzione Frasario Frasi celebri Frasi d'amore Frasi di auguri di Pasqua Frasi di auguri per matrimonio Frasi Festa del Papà Frasi Festa della Befana Frasi Festa della Mamma Frasi Festa delle Donne Frasi Halloween Frasi per Carnevale Frasi per Halloween Frasi Pesce d'Aprile Frasi sull'amicizia Frasi sulla Giornata della Memoria Frasi sulla vita Gabriele d'Annunzio Generativismo Gerundio Giacomo Leopardi Giambattista Vico Giovanni Boccaccio Giovanni Verga Giulio Cesare Grammatica inglese Grammatica Italiana Grammatica Italiana TEST Guide Halloween Halloween 2012 I complementi I Nuovi Mostri Iati Il complemento di termine Il Femminile Il Linguaggio della Filosofia Il Maschile Il plurale Il Principe Il singolare Il verbo IN EVIDENZA Interiezione Italiano Italiano neostandard Karl Marx La lingua italiana EVENTI La Scimmia La Scimmia reality La virgola Latino Le Vocali Letteratura italiana Letteratura italiana del Cinquecento Letteratura italiana del Duecento Letteratura italiana del Novecento Letteratura italiana del Quattrocento Letteratura Italiana del Seicento Letteratura Italiana del Settecento Letteratura italiana del Trecento Letteratura italiana dell'Ottocento Letteratura latina Lettura e metrica latine Lezioni universitarie Lingua inglese Lingua Italiana dei Segni Lingua latina Lingue tonali Linguistica Linguistica Romanza Locuzioni Luigi Pirandello Maiuscola Maturità Maturità 2012 Maturità 2012 prima prova Maturità 2013 Maturità 2013 prima prova Maturità 2014 prima prova Morfologia Natale Natale 2012 Niccolò Machiavelli Noam Chomsky Nome Parole difficili Parole nuove Parole nuove e difficili Parti del discorso Perché si dice? Perifrastica Pesce d'aprile Pidgin Pietro Bembo Platone Poesia italiana Pragmatica Predicato nominale Predicato verbale Preposizioni Preposizioni improprie Present continuous inglese Present simple inglese Prima prova maturità Promessi sposi Pronomi Pronomi Personali Pronomi Relativi Proposizione Principale Proposizioni Prosa italiana Punteggiatura Raddoppiamento fonosintattico Saggi brevi San Valentino Sapete che? Schede didattiche Scienza Nuova Sciopero scuola 2012 Scuola e Istruzione Si dice o non si dice? Si scrive? Sillogismo Sintassi Sintassi dei casi Sociolinguistica Soggetto Strutturalismo Subordinate Tagli alla scuola Teatro italiano Temi svolti Terza declinazione latina Tesi di laurea TFA TFA 2012 Trittonghi Troncamento Ugo Foscolo Univerbazione Università Varie Verbi attivi Verbi inglesi Verbi latini Verbi passivi Verbi riflessivi Verbi servili Verbi sovrabbondanti Verbi suppletivi Verifica analisi del periodo Verifica di analisi logica Versioni tradotte Vita e opere autori letteratura italiana
false
ltr
item
LINKUAGGIO?: Pessimismo storico e cosmico di Giacomo Leopardi e visione della Natura
Pessimismo storico e cosmico di Giacomo Leopardi e visione della Natura
Percorso didattico sul pessimismo storico e cosmico di Giacomo Leopardi: la visione della Natura del poeta e l'inganno delle classificazioni
http://1.bp.blogspot.com/-RN4R5dKDI8Y/UliiOO-0BuI/AAAAAAAAI1Q/O-uZpJKjil0/s320/giacomo+leopardi+ritratto.jpg
http://1.bp.blogspot.com/-RN4R5dKDI8Y/UliiOO-0BuI/AAAAAAAAI1Q/O-uZpJKjil0/s72-c/giacomo+leopardi+ritratto.jpg
LINKUAGGIO?
http://www.linkuaggio.com/2013/10/pessimismo-storico-e-cosmico-di-giacomo.html
http://www.linkuaggio.com/
http://www.linkuaggio.com/
http://www.linkuaggio.com/2013/10/pessimismo-storico-e-cosmico-di-giacomo.html
true
7275283272962022850
UTF-8
Non è stato trovato alcun post LEGGILI TUTTI Di più... Rispondi Cancella la risposta Cancella di Home Pagine Articoli Leggili tutti TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE ARGOMENTI ARCHIVIO SEARCH TUTTI I POST Non è stato trovato alcun post corrispondente alla tua richiesta Back Home domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato dom lun mar mer giov ven sab gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre gen feb mar apr maggio giu lug ago set ott nov dic proprio ora un minuto fa $$1$$ minutes ago un'ora fa $$1$$ hours ago ieri $$1$$ days ago $$1$$ weeks ago più di cinque settimane fa follower Segui CONTENUTO PREMIUM Condividi per sbloccare Copia tutto Seleziona tutto Tutto è stato copiato Non si può copiare, per piacere premi [CTRL]+[C] (o CMD+C se hai un Mac) per farlo