Tema svolto sulle famiglie gay e la famiglia tradizionale, tra differenze (se ci sono), punti di contatto e pregiudizi



Ecco il nostro tema svolto sulle famiglie gay e sulla famiglia tradizionale per compiti a casa, compiti in classe ed esame di stato


una mano con ok e colori arcobaleno
Nel seguente tema svolto sulla famiglia gay e sulla famiglia tradizionale non abbiamo voluto in alcun modo mettere a confronto pregi e difetti di questi due tipi di nucleo famigliare, semplicemente perché ogni famiglia ha i suoi punti di forza e i suoi punti di debolezza, a prescindere da chi siano i suoi membri. Diciamo subito che non è un tema contro le famiglie omosessuali, perché la vocazione di Linkuaggio, così come quella di tutti i siti che appartengono al nostro network, è assolutamente rispettosa di qualsiasi realtà culturale e sociale, sia essa grande o piccola.

Affrontare un tema del genere a scuola non è facile, perché i professori potrebbero essere accusati dai genitori di chissà cosa, e infatti sono convinto che si preferisca parlare più d'altro, anche se la questione LGBT - dunque matrimoni gay, adozioni e famiglie gay - è sicuramente una di quelle che interessano il mondo dell'informazione odierna, assieme a crisi economica, immigrazione e terrorismo (qui trovate tutti i nostri temi svolti sugli argomenti d'attualità). Se siete finiti in queste pagine, però, sicuramente vi è capitato un tema sulle famiglie omosessuali, e noi siamo qui per aiutarvi a farlo nel migliore dei modi, e cioè senza cadere nei luoghi comuni e portando avanti una certa idea (che poi è quello che dovete fare con ogni tema o elaborato che vi sarà assegnato a scuola o in università). 
 
Partiamo da questa ipotesi di traccia:

Nel corso degli ultimi anni la famiglia ha subito grandi mutamenti e si appresta a una indiscutibile evoluzione che la porterà ad essere completamente diversa da quella attualmente tutelata dallo stato e descritta dalla Costituzione. Crescono le rivendicazioni delle famiglie gay, in un clima socio-culturale che, purtroppo, non pare ancora pronto a un cambiamento del genere e che trova riflesso nelle discussioni nelle aule parlamentari e governative: tutta questa lentezza è giusta? Il candidato discuta l'argomento e motivi la sua opinione in merito.

Introduzione al tema svolto sulla famiglia gay

Vediamo subito l'introduzione del tema:
 
In una società come la nostra, è già possibile parlare di famiglia gay? Forse la domanda potrà risultare retorica, ma non è ancora chiaro se la nostra cultura sia già adatta a recepire certi modi di vivere e rapportarsi con il mondo. E non è un bene: l’Italia sta cambiando, anche se molto più a rilento rispetto ad alcune democrazie occidentali come l’America, e questo non può che portare a scontri che, purtroppo, non sempre si trasformano in occasione d’incontro e di scambio (soprattutto nel nostro Paese, dove la cultura e la civiltà in generale sono state profondamente influenzate dal pensiero cattolico). Come può innescarsi, dunque, un serio dibattito sulle famiglie omosessuali, senza cadere nella sempre più pericolosa trappola dell’omofobia?

Il contesto socio-culturale in cui viviamo non è certo favorevole: non siamo un Paese omofobo come la Russia, ma non siamo neanche un Paese aperto come la Spagna, per restare in Europa; ci collochiamo in una via di mezzo, che però ci fa essere ancora uno fra i pochi stati dell’Unione ad essere in ritardo rispetto a diritti civili e non solo. E questo non è accettabile, perché tutti i cittadini sono uguali dinanzi alla legge, e, già per il fatto che tutti versano le tasse allo stato, dovrebbero avere le stesse opportunità dei loro connazionali: non si tratta di affrontare l’argomento in maniera retorica, o potrebbe anche essere così, ma il concetto non cambierebbe comunque, visto che uno stato assolve davvero le sue funzioni se garantisce pure i diritti alle minoranze; qualcuno potrebbe parlare di questione etica e morale, e infatti il punto principale è anche questo, ma è un altro il problema più serio che andrebbe risolto in primo luogo.
 

Svolgimento del tema sulle famiglie gay

Come vedete, questa introduzione ha centrato il punto e ripercorso un po' tutta la traccia. Vediamone, ora, lo svolgimento:

Sappiamo tutti che in Italia esistono migliaia di famiglie omosessuali: procreare non è difficile con le moderne tecnologie e, qualora queste non fossero mai esistite, comunque un rapporto fra uomo e donna, anche se uno dei due è omosessuale, può avvenire senza problemi, ed è il mezzo più naturale dare alla luce un bimbo. Non voglio esprimere giudizi su questi comportamenti, ma mettere in luce che procreare è relativamente facile e formare una famiglia diversa da quella a cui siamo stati abituati lo è altrettanto: come vanno trattati i nuclei che potrebbero nascere da un tale stato di cose? L’Italia ha un buco normativo che non riconosce la maternità, per fare solo un esempio, alla compagna della mamma del bambino (e questo è solo il caso meno contestato, visto che, se dovessimo parlare di figlio di due papà, la situazione sarebbe ancor più difficile da proporre all’opinione comune): è davvero giusto continuare su questa strada? Questo è il problema più urgente, e la risposta non può che essere una soltanto: le due mamme e il figlio vanno riconosciute come famiglia, perché non esisterebbero altre soluzioni, soprattutto a tutela del più piccolo.

Messo da parte questo caso, è del concetto di famiglia gay che bisogna discutere: è stato spesso sottolineato dalla scienza che un bimbo che cresce in una coppia omosessuale non è destinato a diventare omosessuale, visto che l’omosessualità non è certo una condizione esistenziale trasmissibile; diversi studi hanno spiegato, poi, che un bambino non cresce male, né peggio, in una famiglia con due papà o due mamme (a dire il vero, ci sono anche alcuni studi contrari, ma questo non cambia il discorso), e la stessa Cassazione li ha recepiti in una recente sentenza. È giusto opporsi, allora, all’ufficializzazione delle famiglie gay, solo perché siamo stati abituati a concepire la famiglia in questo modo? Il problema è la società in cui viviamo: il compagno di classe che deriderà il bimbo figlio di due mamme, i genitori che non manderanno il proprio figlio dal bambino con due mamme perché timorosi di chissà cosa e tutte le altre situazioni che potrebbero profilarsi e di cui, purtroppo, si potrebbe fornire una lista potenzialmente infinita. Al solito, dunque, il male è negli occhi di chi guarda: non c’è alcuna valenza scientifica nelle tesi di chi sostiene che un bimbo cresca male in una famiglia gay, e quindi il problema è da ricercare nel pregiudizio che tanti danni e morti ha fatto nella storia dell’uomo.

La figura femminile è una figura importantissima nella vita di ogni bimbo: la mamma è sempre la mamma, si suol dire, e infatti è proprio così. Il punto è che esistono già famiglie con due papà (che non vanno certo sostituiti con gli appellativi “genitore 1” e “genitore 2”) ed esistono già famiglie con due mamme, così come esistono omosessuali intenzionati a diventare genitori, sicuramente convinti del fatto che il figlio sia un diritto prima di ogni altra cosa (e anche su questo non voglio esprimere un giudizio, perché è difficile liquidare tale scelta in poche righe). Lo stato può continuare a ignorare queste realtà? A risentirne non sarà soltanto il bambino, forse? Premesso che di amorale e di antietico non vi è davvero nulla in una famiglia gay, soprattutto se parliamo di adozioni, per le quali non si può proprio parlare di egoismo degli adottanti, può continuare ad essere propugnata questa assurda discriminazione tra famiglie e non famiglie?
 
 

Conclusione del tema svolto sulla famiglia gay

Eccoci arrivati alla conclusione di questo tema svolto sulle famiglie omosessuali e la famiglia tradizionale: abbiamo parlato di pregiudizi nel titolo e nell'elaborato, e infatti sarà proprio su questo che ci soffermeremo adesso. 
 
Il tema è sicuramente delicato, e la storia delle famiglie gay è ancora tutta da scrivere: il principio regolatore di tutto, però, non può essere il pregiudizio, né l’ignoranza, soprattutto se partono dallo stato, perché una famiglia con due babbi o una con due mamme saranno pure delle realtà particolari, ma sempre di mamme e papà si tratta. Che piaccia o no. 
 
Questo tema svolto sulla famiglia gay e sulla famiglia tradizionale è soltanto uno dei tanti che potreste scrivere sull'argomento: informatevi, leggete ricerche e studi, documentatevi insomma, e provate anche voi a dare un'opinione su una questione sociale così importante. Ne gioveranno senz'altro le vostre capacità critiche!

La foto è tratta da Pixabay.com


COMMENTI

BLOGGER
Nome

Accademia della Crusca Accento Accusativo preposizionale Acronimi Aferesi Aggettivi Aggettivi qualificativi Alessandro Manzoni Analisi Analisi dei testi analisi del periodo Analisi Grammaticale Analisi grammaticale verifica Analisi Logica Apocope Apostrofo Apposizione Articolo Auguri Capodanno Auguri di buon compleanno Auguri di buon onomastico Auguri di Natale Auguri di Pasqua Auguri di San Valentino Auguri per San Faustino Ausiliari Avverbi Bilinguismo blog Bullismo a scuola Capodanno Cattedra 24 ore Che significa? Complementi del latino Complemento oggetto Complemento predicativo del soggetto Complemento predicativo dell'oggetto Concorsi pubblici scuola Concorso scuola 2012 Congiunzione Coordinate Creoli Dante Alighieri De bello Gallico Decameron Declinazioni latino Derivazione Dialetti italiani Dialettologia Dittonghi Divina Commedia Divisione in sillabe Emoticon Enigmistica Errori Grammaticali Esercizi analisi del periodo Esercizi analisi grammaticale Esercizi analisi logica Esercizi divisione in sillabe Esercizi grammatica inglese Esercizi Grammatica Italiana Esercizi sulla punteggiatura Essere e Avere Ferdinand De Saussure Festa dei morti Festa del papà Festa della donna Festa della Mamma Figure retoriche Filosofia del Linguaggio Fonetica e Fonologia Francesco Petrarca Francesco Profumo Ministro Istruzione Frasario Frasi celebri Frasi d'amore Frasi di auguri di Pasqua Frasi di auguri per matrimonio Frasi Festa del Papà Frasi Festa della Befana Frasi Festa della Mamma Frasi Festa delle Donne Frasi Halloween Frasi per Carnevale Frasi per Halloween Frasi Pesce d'Aprile Frasi sull'amicizia Frasi sulla Giornata della Memoria Frasi sulla vita Gabriele d'Annunzio Generativismo Gerundio Giacomo Leopardi Giambattista Vico Giovanni Boccaccio Giovanni Verga Giulio Cesare Grammatica inglese Grammatica Italiana Grammatica Italiana TEST Guide Halloween Halloween 2012 I complementi I Nuovi Mostri Iati Il complemento di termine Il Femminile Il Linguaggio della Filosofia Il Maschile Il plurale Il Principe Il singolare Il verbo IN EVIDENZA Interiezione Italiano Italiano neostandard Karl Marx La lingua italiana EVENTI La Scimmia La Scimmia reality La virgola Latino Le Vocali Letteratura italiana Letteratura italiana del Cinquecento Letteratura italiana del Duecento Letteratura italiana del Novecento Letteratura italiana del Quattrocento Letteratura Italiana del Seicento Letteratura Italiana del Settecento Letteratura italiana del Trecento Letteratura italiana dell'Ottocento Letteratura latina Lettura e metrica latine Lezioni universitarie Lingua inglese Lingua Italiana dei Segni Lingua latina Lingue tonali Linguistica Linguistica Romanza Locuzioni Luigi Pirandello Maiuscola Maturità Maturità 2012 Maturità 2012 prima prova Maturità 2013 Maturità 2013 prima prova Maturità 2014 prima prova Morfologia Natale Natale 2012 Niccolò Machiavelli Noam Chomsky Nome Parole difficili Parole nuove Parole nuove e difficili Parti del discorso Perché si dice? Perifrastica Pesce d'aprile Pidgin Pietro Bembo Platone Poesia italiana Pragmatica Predicato nominale Predicato verbale Preposizioni Preposizioni improprie Present continuous inglese Present simple inglese Prima prova maturità Promessi sposi Pronomi Pronomi Personali Pronomi Relativi Proposizione Principale Proposizioni Prosa italiana Punteggiatura Raddoppiamento fonosintattico Saggi brevi San Valentino Sapete che? Schede didattiche Scienza Nuova Sciopero scuola 2012 Scuola e Istruzione Si dice o non si dice? Si scrive? Sillogismo Sintassi Sintassi dei casi Sociolinguistica Soggetto Strutturalismo Subordinate Tagli alla scuola Teatro italiano Temi svolti Terza declinazione latina Tesi di laurea TFA TFA 2012 Trittonghi Troncamento Ugo Foscolo Univerbazione Università Varie Verbi attivi Verbi inglesi Verbi latini Verbi passivi Verbi riflessivi Verbi servili Verbi sovrabbondanti Verbi suppletivi Verifica analisi del periodo Verifica di analisi logica Versioni tradotte Vita e opere autori letteratura italiana
false
ltr
item
LINKUAGGIO?: Tema svolto sulle famiglie gay e la famiglia tradizionale, tra differenze (se ci sono), punti di contatto e pregiudizi
Tema svolto sulle famiglie gay e la famiglia tradizionale, tra differenze (se ci sono), punti di contatto e pregiudizi
Ecco il nostro tema svolto sulle famiglie gay e sulla famiglia tradizionale per compiti a casa, compiti in classe ed esame di stato
http://1.bp.blogspot.com/-ZrPIzPR4fLc/VVD-5wP5xcI/AAAAAAAAOWg/zWkcYIbquOI/s320/mano%2Bcon%2Bcolori%2Barcobaleno.png
http://1.bp.blogspot.com/-ZrPIzPR4fLc/VVD-5wP5xcI/AAAAAAAAOWg/zWkcYIbquOI/s72-c/mano%2Bcon%2Bcolori%2Barcobaleno.png
LINKUAGGIO?
http://www.linkuaggio.com/2015/05/tema-svolto-sulle-famiglie-gay-e-la.html
http://www.linkuaggio.com/
http://www.linkuaggio.com/
http://www.linkuaggio.com/2015/05/tema-svolto-sulle-famiglie-gay-e-la.html
true
7275283272962022850
UTF-8
Non è stato trovato alcun post LEGGILI TUTTI Di più... Rispondi Cancella la risposta Cancella di Home Pagine Articoli Leggili tutti TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE ARGOMENTI ARCHIVIO SEARCH TUTTI I POST Non è stato trovato alcun post corrispondente alla tua richiesta Back Home domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato dom lun mar mer giov ven sab gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre gen feb mar apr maggio giu lug ago set ott nov dic proprio ora un minuto fa $$1$$ minutes ago un'ora fa $$1$$ hours ago ieri $$1$$ days ago $$1$$ weeks ago più di cinque settimane fa follower Segui CONTENUTO PREMIUM Condividi per sbloccare Copia tutto Seleziona tutto Tutto è stato copiato Non si può copiare, per piacere premi [CTRL]+[C] (o CMD+C se hai un Mac) per farlo