Archive Pages Design$type=blogging$count=10

Si scrive "apparte" o "a parte"? Raddoppiamento fonosintattico: quando, come e perché



foto labirinto
Ma si scrive "apparte" o "a parte"? La risposta è semplice, anche se il GRADIT, Grande Dizionario Italiano dell'Uso, potrebbe spingervi ad accettare entrambe le forme come corrette. Quando un dizionario propone entrambe le alternative come giuste, lo fa perché sia l'una sia l'altra sono entrate nell'uso e quando ciò accade, cioè quando i parlanti avvertono le forme come parimenti utilizzabili, in linea di massima è difficile intervenire con dei divieti (la lingua non va mai intesa, infatti, come un insieme di regole da rispettare, ma come il frutto degli usi di una comunità che possono cambiare nel tempo, in maniera comunque coerente); il caso, comunque, non è questo, perché è vero che il GRADIT considera la forma "apparte" esistente, ma è parimenti vero che è registrata come letteraria.

Quella che molti credono sia una parola unica, in realtà, è costituita da due termini, la preposizione semplice "a" e "parte", che assieme formano una locuzione, gruppo di parole che assume la funzione di una parola sola ("nonostante che", per esempio, è una locuzione congiuntiva che ha lo stesso significato di "nonostante"). Come se non bastasse,

L'univerbazione dipende da un fenomeno fonetico definito "raddoppiamento fonosintattico": ci sono parole, per essere più precisi, che rendono la pronuncia della consonante successiva molto più forte; non si dice, infatti, [a parte] ma [ap'parte], come se p fosse una doppia: ecco perché nello scritto si è portati a rendere le due parole con una sola.

Cos'è il raddoppiamento fonosintattico?

Il raddoppiamento fonosintattico è un fenomeno che interessa la pronuncia toscana e centro-meridionale (fatta eccezione per le aree che appartengono linguisticamente all'Italia Settentrionale, come le Marche Nord); non riguarda, perciò, il Settentrione. Essendo la variante toscana (fiorentina, in particolar modo) alla base del nostro idioma, è un elemento imprescindibile per una buona pronuncia (infatti è uno degli argomenti principali dei corsi di dizione).

Causato da parole tronche, monosillabi forti ("che", "a", "tra", "fra" etc...) e da molti altri termini ("come", "dove", "qualche", "sopra" etc), questo fenomeno ha portato a non pochi cambiamenti a livello morfologico; pensate, per esempio, alla parola "soprattutto", prima resa come "sopra tutto", all'interno della quale è stato "sopra" a generare la geminazione (o raddoppiamento) della consonante. Riprendiamo i punti salienti del discorso del linguista Luca Serianni in Lezioni di grammatica storica italiana:

"Il fenomeno non è registrato dalla grafia, a meno che le due parole non siano scritte unite, essendo percepite come una parola sola [...] ed è sconosciuto nell'Italia settentrionale, nei cui dialetti le consonanti intense originarie tendono a diventare tenui (MAMMA > mama, BELLUM > bello). Parlando italiano, un settentrionale [...] stenta a far sua una pronuncia come [ak'kasa], non riscostruibile dalla scrittura (e, aggiungiamo noi, non dotata ai suoi orecchi di prestigio sociolinguistico)".

Riguardo ai casi in cui il raddoppiamento si verifica, Serianni scrive che "da un punto di vista descrittivo (senza tenere conto cioè dell'evoluzione storica) osserveremo che il raddoppiamento fonosintattico si produce in tre casi fondamentali [...]: a. Dopo un monosillabo cosiddetto "forte" [...] e di diverse forme disaccentate: a, che, chi [...], tu e qualche altra. b. Dopo un qualsiasi polisillabo ossitono: virtù somma [virtus'somma] [...] c. Dopo le parole barìtone (cioè non accentate sull'ultima sillaba) come, sopra, dove, qualche".

Per tornare ad "apparte" o "a parte", il consiglio è di rendere la locuzione con grafia separata e non univerbata, perché la resistenza della comunità a un tale uso è ancora molto forte.


Commenti

BLOGGER: 2
Loading...
Nome

Accademia della Crusca Accento Accusativo preposizionale Acronimi Aferesi Aggettivi Aggettivi qualificativi Alessandro Manzoni Analisi Analisi dei testi analisi del periodo Analisi Grammaticale Analisi grammaticale verifica Analisi Logica Apocope Apostrofo Apposizione Articolo Auguri Capodanno Auguri di buon compleanno Auguri di buon onomastico Auguri di Natale Auguri di Pasqua Auguri di San Valentino Auguri per San Faustino Ausiliari Avverbi Bilinguismo blog Bullismo a scuola Capodanno Cattedra 24 ore Che significa? Complemento oggetto Complemento predicativo del soggetto Complemento predicativo dell'oggetto Concorsi pubblici scuola Concorso scuola 2012 Congiunzione Coordinate Creoli Dante Alighieri Decameron Declinazioni latino Derivazione Dialetti italiani Dialettologia Dittonghi Divina Commedia Divisione in sillabe Emoticon Enigmistica Errori Grammaticali Esercizi analisi del periodo Esercizi analisi grammaticale Esercizi analisi logica Esercizi divisione in sillabe Esercizi grammatica inglese Esercizi Grammatica Italiana Esercizi sulla punteggiatura Essere e Avere Ferdinand De Saussure Festa del papà Festa della donna Festa della Mamma Figure retoriche Filosofia del Linguaggio Fonetica e Fonologia Francesco Petrarca Francesco Profumo Ministro Istruzione Frasario Frasi celebri Frasi d'amore Frasi di auguri di Pasqua Frasi di auguri per matrimonio Frasi Festa del Papà Frasi Festa della Befana Frasi Festa della Mamma Frasi Festa delle Donne Frasi Halloween Frasi per Carnevale Frasi per Halloween Frasi Pesce d'Aprile Frasi sull'amicizia Frasi sulla Giornata della Memoria Frasi sulla vita Gabriele d'Annunzio Generativismo Gerundio Giacomo Leopardi Giambattista Vico Giovanni Boccaccio Giovanni Verga Grammatica inglese Grammatica Italiana Grammatica Italiana TEST Guide Halloween Halloween 2012 I complementi I Nuovi Mostri Iati Il complemento di termine Il Femminile Il Linguaggio della Filosofia Il Maschile Il plurale Il singolare Il verbo IN EVIDENZA Interiezione Italiano Italiano neostandard Karl Marx La lingua italiana EVENTI La Scimmia La Scimmia reality La virgola Latino Le Vocali Letteratura italiana Letteratura italiana del Cinquecento Letteratura italiana del Novecento Letteratura italiana del Quattrocento Letteratura Italiana del Seicento Letteratura Italiana del Settecento Letteratura italiana del Trecento Letteratura italiana dell'Ottocento Lettura e metrica latine Lezioni universitarie Lingua inglese Lingua Italiana dei Segni Lingua latina Lingue tonali Linguistica Linguistica Romanza Locuzioni Luigi Pirandello Maiuscola Maturità Maturità 2012 Maturità 2012 prima prova Maturità 2013 Maturità 2013 prima prova Maturità 2014 prima prova Morfologia Natale Natale 2012 Noam Chomsky Nome Parole difficili Parole nuove Parole nuove e difficili Parti del discorso Perché si dice? Pesce d'aprile Pidgin Pietro Bembo Platone Poesia italiana Pragmatica Predicato nominale Predicato verbale Preposizioni Preposizioni improprie Present continuous inglese Present simple inglese Prima prova maturità Promessi sposi Pronomi Pronomi Personali Pronomi Relativi Proposizione Principale Proposizioni Prosa italiana Punteggiatura Raddoppiamento fonosintattico San Valentino Sapete che? Schede didattiche Scienza Nuova Sciopero scuola 2012 Scuola e Istruzione Si dice o non si dice? Si scrive? Sillogismo Sintassi Sintassi dei casi Sociolinguistica Soggetto Strutturalismo Subordinate Tagli alla scuola Temi svolti Tesi di laurea TFA TFA 2012 Trittonghi Troncamento Ugo Foscolo Univerbazione Università Varie Verbi attivi Verbi inglesi Verbi latini Verbi passivi Verbi riflessivi Verbi servili Verbi sovrabbondanti Verbi suppletivi Verifica analisi del periodo Verifica di analisi logica Vita e opere autori letteratura italiana
false
ltr
item
LINKUAGGIO?: Si scrive "apparte" o "a parte"? Raddoppiamento fonosintattico: quando, come e perché
Si scrive "apparte" o "a parte"? Raddoppiamento fonosintattico: quando, come e perché
Ma si scrive "apparte" o "a parte"? Qual è la forma corretta di questa locuzione oppure entrambe sono intercambiabili?
http://3.bp.blogspot.com/-AUUW9f3-3DQ/T3D8wKoj16I/AAAAAAAABJc/J6HYH6ZhW8Y/s320/apparte-a-parte-grammatica-italiana-sintassi.jpg
http://3.bp.blogspot.com/-AUUW9f3-3DQ/T3D8wKoj16I/AAAAAAAABJc/J6HYH6ZhW8Y/s72-c/apparte-a-parte-grammatica-italiana-sintassi.jpg
LINKUAGGIO?
http://www.linkuaggio.com/2012/03/si-scrive-apparte-o-parte-il.html
http://www.linkuaggio.com/
http://www.linkuaggio.com/
http://www.linkuaggio.com/2012/03/si-scrive-apparte-o-parte-il.html
true
7275283272962022850
UTF-8
Nessun post trovato. Prova a fare un'altra ricerca Leggili tutti Leggi di più Rispondi Cancella la risposta Cancella di Home Pagine Articoli Leggili tutti TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE Argomenti Archivio SEARCH Tutti gli articoli Nessun post trovato per questa ricerca Back Home domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato dom lun mar mer giov ven sab Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre Gen Feb Mar Apr Maggio Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic proprio ora un minuto fa $$1$$ minutes ago un'ora fa $$1$$ hours ago ieri $$1$$ days ago $$1$$ weeks ago più di cinque settimane fa Seguaci Seguici Questo contenuto è PREMIUM Condividi per sbloccarlo