Inferno di Dante Alighieri: riassunto di tutti i canti, dalla selva oscura all'ultimo cerchio



L'Inferno di Dante Alighieri in un riassunto che illustra il percorso del poeta nelle viscere degli inferi, dalla selva oscura fino all'incontro con Lucifero. Semplice guida alla prima cantica della Commedia


struttura interno di dante
Questo riassunto sull'Inferno di Dante Alighieri vuole essere una semplice guida a tutti i canti della Divina Commedia, con particolare riferimento al percorso che Dante compie nelle viscere degli inferi.
La Commedia inizia portandoci direttamente nel cuore della vicenda: Dante si perde in una “selva oscura”, che rappresenta allegoricamente il peccato. Scorto un colle illuminato dal sole (la salvezza illuminata da Dio), cerca di salirlo per sfuggire alla paura del luogo, ma viene fermato da tre fiere (un leone, una “lonza” e una lupa, che rappresentano tre peccati, forse la superbia, la lussuria e la cupidigia, ma le interpretazioni sono molteplici) che lo ricacciano nell’oscurità della selva e quindi del peccato.

Un’anima appare: è il poeta Virgilio, rappresentazione allegorica della razionalità e della filosofia, che invita Dante a compiere un altro viaggio, nell’oltretomba, per sfuggire alla lupa. Profetizza inoltre la venuta di un “veltro” che la scaccerà. Prima di iniziare il cammino, Dante è preoccupato di non esserne all’altezza; Virgilio spiega che è stata Beatrice stessa, la sua donna amata, a dirgli di andare da Dante. Maria ha visto la sua condizione (grazia preveniente) e ha sollecitato S. Lucia (grazia illuminante), che a sua volta si è recata da Beatrice (grazia operante). A questo punto Dante decide di intraprendere con consapevolezza il viaggio.

Inferno, canti III-X: le anime dei dannati

Superato l’ingresso dell’Inferno, Dante e Virgilio incontrano i pusillanami, che neppure l’Inferno vuole poiché “mai non fur vivi”, non avendo scelto né il bene né il male. Arrivano all’Acheronte e vengono traghettati da Caronte, dopo un’iniziale resistenza a trasportare Dante, poiché ancora vivo. Virgilio però spiega che “vuolsi così colà dove si puote / ciò che si vuole”. Un bagliore squarcia il buio e Dante sviene.

Si risveglia, e si ritrova nel Limbo, ossia nella zona dell’Inferno dedicata a chi non ha ricevuto il Battesimo “ch’è porta de la fede che tu credi” e che non ha colpe, se non questa. Si trovano qui gli spiriti magni del passato, tra cui Omero, Orazio, Ovidio, Lucano. Al centro del Limbo sta un nobile castello, forse rappresentazione della sapienza. Separatasi dal gruppo, Dante e Virgilio giungono in una zona in cui non c’è più luce (segno della mancanza totale di Dio).

Il secondo cerchio, dove sono puniti i lussuriosi (“i peccator carnali, / che la ragion sottomettono al talento”), è custodito da Minosse, che ha il compito di stabilire quale sia il girone cui ogni anima è destinata, la più bassa in base al più grave dei suoi peccati. Dante chiede di parlare con Francesca da Rimini e Paolo.

Al termine, Dante sviene e al suo risveglio è nel terzo cerchio, dove sotto una pioggia continua di grandine, neve e acqua sporca sono puniti i golosi, ulteriormente tormentati da Cerbero (Virgilio lo placa gettandogli una manciata di terra: la gola è un peccato che può essere combattuto con estrema facilità dalla ragione). Dante incontra Ciacco, cui pone alcune domande sul destino di Firenze e da cui riceve una profezia sulla città. Sul finire del canto VI, Virgilio spiega a Dante che dopo il giudizio universale i dannati soffriranno molto di più, perché le anime saranno riunite al corpo.

Nel quarto cerchio, con guardiano Pluto, sono puniti avari e prodighi, compresi molti uomini di Chiesa, e si rinfacciano a vicenda il proprio peccato. Scesi nel quinto cerchio, Dante e Virgilio arrivano alla palude Stigia, in cui sono immersi gli iracondi. Vengono trasportati dalla barca di Flegiàs; durante la traversata, Dante ha un colloquio stizzito con Filippo Argenti. Arrivati alla città di Dite, i diavoli che la proteggono cercano di impedire l’accesso alla zona più bassa dell’Inferno; a nulla valgono le parole del poeta latino. Sulle mura appaiono inoltre le tre Furie (Megera, Aletto e Tisifone); giunge però un messo celeste, che ricorda alle creature infernali che non ci si può opporre al volere divino. Allegoricamente, la razionalità è in grado di comprendere il male, ma solo Dio e la grazia divina possono aiutarci a superarlo.

Il sesto cerchio sembra un cimitero; vi sono puniti gli Eretici, tra cui Cavalcante de’ Cavalcanti (padre di Guido Cavalcanti) e Farinata degli Uberti, che durante il colloquio espone una nuova profezia a Dante.

Inferno, canti XI-XVII: il Basso Inferno

Presso la tomba di papa Anastasio II, Virgilio spiega a Dante la divisione del Basso Inferno: i violenti in tre gironi, poi i fraudolenti verso chi non si fida (bolge) e infine i fraudolenti verso chi si fida (i traditori). Viene poi spiegato il peccato degli usurai.

I due poeti incontrano il minotauro, immaginato da Dante con la testa umana e il corpo taurino. Giungono al Flagetonte, fiume di sangue bollente in cui sono immersi i violenti contro il prossimo, custoditi dai centauri. Entrano quindi nella selva dei suicidi, che, avendo rinunciato alla propria vita, sono ora trasformati in alberi a cui è appeso il loro corpo. Sono straziati dalle Arpie e dagli scialacquatori inseguiti da Cani. Dante colloquia con Pier della Vigna e un altro fiorentino.

Nel terzo girone sono puniti i violenti contro Dio, tra cui Capaneo. Virgilio spiega che tutti i fiumi infernali si originano dalle lacrime del Veglio di Creta. Nella landa di fuoco i poeti incontrano i sodomiti e Dante ha l’occasione di parlare con il suo maestro, Brunetto Latini e poi con tre fiorentini (Guido Guerra, Iacopo Rusticucci e Tegghiaio Aldobrandi), che spiegano che la causa della corruzione di Firenze sono “la gente nuova e i subiti guadagni”. Virgilio getta una corda nel burrone e arriva il mostro Gerione, che rappresenta la frode. Dopo aver visitato gli usurai, i due scendono in groppa al mostro.     

Inferno, canti XVIII-XXX: le dieci bolge

La prima bolgia raccoglie ruffiani e seduttori; la seconda punisce nello sterco gli adulatori. Nella terza sono conficcati nel terreno, con le piante dei piedi che bruciano, i simoniaci. Dante colloquia con papa Niccolò III e sbotta in un’invettiva contro la corruzione della Chiesa.

Nella quarta bolgia gli indovini sono costretti a camminare con la testa rivolta all’indietro, per aver voluto in vita vedere troppo avanti. Nella quinta, i barattieri sono immersi nella pece bollente e torturati dai diavoli (si ricordi che Dante era stato esiliato da Firenze con l’accusa di baratteria). Dante si nasconde e Virgilio discute con il diavolo Malacoda, che li lascia passare raccontando però delle bugie sul proseguo del viaggio e facendoli scortare da dieci diavoli, che però si fanno ingannare da un anima e si azzuffano.

I due poeti riescono a fuggire gettandosi nella bolgia successiva, in cui sono puniti gli ipocriti, costretti a camminare sotto un pesante mantello di piombo rivestito d’oro. A parte sono puniti Caifas, Anna e i farisei del Sinedrio. Nella settima bolgia, i ladri si tramutano in serpenti. I poeti incontrano Vanni Fucci, che in uno scontro verbale predice la sconfitta di Dante e dei guelfi bianchi.

Nell’ottava bolgia, i consiglieri fraudolenti sono punti all’interno di fiamme: Dante incontra Ulisse e con Guido da Montefeltro, che racconta la sua drammatica vicenda e il colloquio tra San Francesco e un diavolo per la sua anima. Nella nona bolgia sono puniti tramite mutilazioni i seminatori di discordia; Dante incontra Maometto e altri dannati. Nella decima bolgia, infine, i poeti vedono e incontrano i falsatori di metalli, di persona, di moneta e di parola. 

Inferno, canti XXI-XXXIV: l'incontro con Lucifero

Alla fine delle bolge, i giganti incatenati prendono i due poeti e li depositano sul fondo del pozzo. Nella Caina sono punti, nel ghiaccio, i traditori dei parenti. Nell’Antenora sono puniti i traditori della patria, tra cui Bocca degli Abati, che non vuole essere riconosciuto e poi, per vendetta, indica i nomi di altri dannati. Il conte Ugolino, che rode il cranio dell’arcivescovo Ruggieri, racconta la sua triste vicenda. Nella Tolomea sono puniti i traditori degli ospiti; si sente un forte vento. Dante incontra Frate Alberigo, che spiega che il corpo dei traditori è in possesso di un demone fino alla morte.

Nella quarta zona, la Giudecca, sono puniti dallo stesso Lucifero i traditori dei benefattori, tra cui i tre supremi traditori della Chiesa e dell’Impero, Giuda, Bruto e Cassio. Virgilio spiega l’origine di Lucifero e dell’Inferno, quindi si aggrappa a lui e tramite la natural burella percorre il tragitto tra il centro della Terra e il Purgatorio, fino a uscire a “riveder le stelle”.


COMMENTI

BLOGGER
Nome

Accademia della Crusca Accento Accusativo preposizionale Acronimi Aferesi Aggettivi Aggettivi qualificativi Alessandro Manzoni Analisi Analisi dei testi analisi del periodo Analisi Grammaticale Analisi grammaticale verifica Analisi Logica Apocope Apostrofo Apposizione Articolo Auguri Capodanno Auguri di buon compleanno Auguri di buon onomastico Auguri di Natale Auguri di Pasqua Auguri di San Valentino Auguri per San Faustino Ausiliari Avverbi Bilinguismo blog Bullismo a scuola Capodanno Cattedra 24 ore Che significa? Complementi del latino Complemento oggetto Complemento predicativo del soggetto Complemento predicativo dell'oggetto Concorsi pubblici scuola Concorso scuola 2012 Congiunzione Coordinate Creoli Dante Alighieri De bello Gallico Decameron Declinazioni latino Derivazione Dialetti italiani Dialettologia Dittonghi Divina Commedia Divisione in sillabe Emoticon Enigmistica Errori Grammaticali Esercizi analisi del periodo Esercizi analisi grammaticale Esercizi analisi logica Esercizi divisione in sillabe Esercizi grammatica inglese Esercizi Grammatica Italiana Esercizi sulla punteggiatura Essere e Avere Ferdinand De Saussure Festa dei morti Festa del papà Festa della donna Festa della Mamma Figure retoriche Filosofia del Linguaggio Fonetica e Fonologia Francesco Petrarca Francesco Profumo Ministro Istruzione Frasario Frasi celebri Frasi d'amore Frasi di auguri di Pasqua Frasi di auguri per matrimonio Frasi Festa del Papà Frasi Festa della Befana Frasi Festa della Mamma Frasi Festa delle Donne Frasi Halloween Frasi per Carnevale Frasi per Halloween Frasi Pesce d'Aprile Frasi sull'amicizia Frasi sulla Giornata della Memoria Frasi sulla vita Gabriele d'Annunzio Generativismo Gerundio Giacomo Leopardi Giambattista Vico Giovanni Boccaccio Giovanni Verga Giulio Cesare Grammatica inglese Grammatica Italiana Grammatica Italiana TEST Guide Halloween Halloween 2012 I complementi I Nuovi Mostri Iati Il complemento di termine Il Femminile Il Linguaggio della Filosofia Il Maschile Il plurale Il Principe Il singolare Il verbo IN EVIDENZA Interiezione Italiano Italiano neostandard Karl Marx La lingua italiana EVENTI La Scimmia La Scimmia reality La virgola Latino Le Vocali Letteratura italiana Letteratura italiana del Cinquecento Letteratura italiana del Duecento Letteratura italiana del Novecento Letteratura italiana del Quattrocento Letteratura Italiana del Seicento Letteratura Italiana del Settecento Letteratura italiana del Trecento Letteratura italiana dell'Ottocento Letteratura latina Lettura e metrica latine Lezioni universitarie Lingua inglese Lingua Italiana dei Segni Lingua latina Lingue tonali Linguistica Linguistica Romanza Locuzioni Luigi Pirandello Maiuscola Maturità Maturità 2012 Maturità 2012 prima prova Maturità 2013 Maturità 2013 prima prova Maturità 2014 prima prova Morfologia Natale Natale 2012 Niccolò Machiavelli Noam Chomsky Nome Parole difficili Parole nuove Parole nuove e difficili Parti del discorso Perché si dice? Perifrastica Pesce d'aprile Pidgin Pietro Bembo Platone Poesia italiana Pragmatica Predicato nominale Predicato verbale Preposizioni Preposizioni improprie Present continuous inglese Present simple inglese Prima prova maturità Promessi sposi Pronomi Pronomi Personali Pronomi Relativi Proposizione Principale Proposizioni Prosa italiana Punteggiatura Raddoppiamento fonosintattico Saggi brevi San Valentino Sapete che? Schede didattiche Scienza Nuova Sciopero scuola 2012 Scuola e Istruzione Si dice o non si dice? Si scrive? Sillogismo Sintassi Sintassi dei casi Sociolinguistica Soggetto Strutturalismo Subordinate Tagli alla scuola Teatro italiano Temi svolti Terza declinazione latina Tesi di laurea TFA TFA 2012 Trittonghi Troncamento Ugo Foscolo Univerbazione Università Varie Verbi attivi Verbi inglesi Verbi latini Verbi passivi Verbi riflessivi Verbi servili Verbi sovrabbondanti Verbi suppletivi Verifica analisi del periodo Verifica di analisi logica Versioni tradotte Vita e opere autori letteratura italiana
false
ltr
item
LINKUAGGIO?: Inferno di Dante Alighieri: riassunto di tutti i canti, dalla selva oscura all'ultimo cerchio
Inferno di Dante Alighieri: riassunto di tutti i canti, dalla selva oscura all'ultimo cerchio
L'Inferno di Dante Alighieri in un riassunto che illustra il percorso del poeta nelle viscere degli inferi, dalla selva oscura fino all'incontro con Lucifero. Semplice guida alla prima cantica della Commedia
http://2.bp.blogspot.com/-8GvqNNgAySc/UgpB_TMxceI/AAAAAAAAH8E/rKtXeWsCCy8/s640/Inferno+di+Dante+struttura.jpg
http://2.bp.blogspot.com/-8GvqNNgAySc/UgpB_TMxceI/AAAAAAAAH8E/rKtXeWsCCy8/s72-c/Inferno+di+Dante+struttura.jpg
LINKUAGGIO?
http://www.linkuaggio.com/2013/08/inferno-di-dante-alighieri-riassunto-di.html
http://www.linkuaggio.com/
http://www.linkuaggio.com/
http://www.linkuaggio.com/2013/08/inferno-di-dante-alighieri-riassunto-di.html
true
7275283272962022850
UTF-8
Non è stato trovato alcun post LEGGILI TUTTI Di più... Rispondi Cancella la risposta Cancella di Home Pagine Articoli Leggili tutti TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE ARGOMENTI ARCHIVIO SEARCH TUTTI I POST Non è stato trovato alcun post corrispondente alla tua richiesta Back Home domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato dom lun mar mer giov ven sab gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre gen feb mar apr maggio giu lug ago set ott nov dic proprio ora un minuto fa $$1$$ minutes ago un'ora fa $$1$$ hours ago ieri $$1$$ days ago $$1$$ weeks ago più di cinque settimane fa follower Segui CONTENUTO PREMIUM Condividi per sbloccare Copia tutto Seleziona tutto Tutto è stato copiato Non si può copiare, per piacere premi [CTRL]+[C] (o CMD+C se hai un Mac) per farlo