Come si scrive un tema d'italiano: schema e consigli per farlo bene



Come si scrive un tema d'italiano? Questo schema e questi consigli vi permetteranno di farlo bene dall'introduzione alla conclusione


schema tema italiano
Se siete capitati qui, vuol dire che non sapete come si scrive un tema d'italiano e che vi servono uno schema e dei consigli per iniziare. Il primo in assoluto che possiamo darvi è proprio quest'ultimo: iniziate; non dovete pensare che si tratti di una cosa impossibile né dovete partire sconfitti: fare un tema d'italiano non è facile ma non è neanche un'impresa titanica, visto che il più delle volte dovrete dare dei pareri personali, non sempre basandovi sul meccanismo tesi-antitesi, a proposito di un determinato argomento (alle medie è classico il tema sull'amicizia così come alle superiori è quasi un must quello sull'adolescenza: sono cose che sappiamo). 

Ok, dovete iniziare: ma da cosa esattamente? Siete qui proprio per questo, no? La prima cosa da fare per scrivere bene un tema d'italiano è leggere attentamente la traccia: uno dei problemi più diffusi, infatti, è quello di girare intorno al discorso senza arrivare mai al dunque e uscire fuori traccia; errore molto grave, quest'ultimo, poiché pregiudica tutto il compito: a meno che non abbiate scritto in maniera impeccabile, infatti, sarebbe molto difficile dare la sufficienza a un tema che non ha rispettato le richieste della traccia. Facciamo un esempio:

L'estate non è solo la stagione del mare e del caldo insopportbile: è anche il tempo di nuovi incontri e orizzonti, dell'esperienza condivisa e della crescita. Argomenta questa affermazione, basandoti anche sull'estate che hai trascorso.

Non uscire fuori traccia

Come vedete, la traccia non è semplicissima e va letta attentamente: qui vi si chiede non di parlare della vostra estate a ruota libera, ma di raccontare momenti della vostra estate che vi permetteranno di argomentare l'affermazione fatta. In altri termini, quali momenti della tua estate sono stati sinonimo di crescita, incontro e nuove esperienze? Solo sulla base di questa domanda dovrete muovervi e sarà inutile perdere una colonna di tema per spiegare che siete stati a Firenze e che la città era bellissima (a meno che non vogliate intendere la visita di una nuova città come scoperta della cultura italiana e incontro con mondi inesplorati).

Prima cosa da fare dunque: leggere la traccia e capirne il senso. Ve lo assicuro: sembra scontato, ma si può sbagliare facilmente, soprattutto se vi si chiede qualcosa di strano e fate il possibile per non parlarne.

Il brainstorming e le parole chiave

Seconda cosa da fare: brainstorming. Questa è la fase della creatività pura: pensate a tutto ciò che vi passa per la testa in merito all'argomento - datevi anche dieci minuti di tempo - e scrivete le parole chiave su di un foglio. In un secondo momento, da queste parole chiave cercate di trarre una scaletta: insomma, dovete prima fissare i concetti base e le cose che vi vengono in mente e poi ordinarli in rapporto alla traccia. Continuiamo con il tema sull'estate.

Mettiamo il caso che d'estate siate stati in campeggio e abbiate conosciuto persone nuove e mettiamo pure il caso che conoscere questa gente vi ha permesso di confrontarvi e cambiare idea su certe opinioni, beh, le parole chiave saranno senz'altro parecchie: campeggio, nuove persone, discussioni (magari una particolare e illuminante), cambiamento, scoperta etc. Possono essere sia parole chiave molto generiche (es. scoperta) sia parole chiave più chiuse (discussione di Ferragosto con Mattia): sono le vostre parole chiave ed è sulla base di queste che dovrete costruire la vostra scaletta.

La scaletta del tema d'italiano

Terza cosa da fare: la scaletta. Scrivere bene un tema d'italiano significa mettere insieme le idee e ordinarle, affinché il vostro lettore capisca cosa vogliate dire e dove vogliate andare a parare: questa si chiama coerenza logica del pensiero ed è un aspetto fondamentale del vostro elaborato; voi sarete i cittadini del domani e un cittadino che non sa mettere ordine alle proprie idee come può pretendere di votare per le sorti del proprio Paese? Ok, basta discorsi seri e continuiamo con il tema sull'estate, abbozzando una sorta di scaletta:

  1. Introduzione che riprenda il tema dell'estate come scoperta, incontro ed esperienza (a questo potete dedicare anche una colonna, magari anticipando cosa avete fatto in vacanza o quello che direte successivamente);
  2. Campeggio: dove e con chi? Perché?
  3. In che senso il campeggio è un momento d'incontro e scambio? Qual è l'attinenza con la traccia? Cercate di fare sempre riferimento a ciò che vi viene chiesto, anche con poche parole.
  4. Discussioni in campeggio e serate trascorse: cos'è successo esattamente e perché quello che è successo è sinonimo di scoperta e cambiamento? 
  5. Ritornate un po' sull'introduzione: fantasticate un po' sul concetto di nuove esperienze e incontri - siate un po' poetici, insomma! - e avviatevi alla conclusione.
  6. Concludete con un breve riferimento al campeggio e spiegate, in definitiva, perché la vostra estate è stata sinonimo di scoperta e cambiamento, cercando, però, di parlare in generale.

Potete tralasciare la scaletta e partire direttamente dal brainstorming: non sempre serve perdere tutto questo tempo ed è vero che la scaletta è necessaria soprattutto se avete a che fare con un argomento molto complesso. Io personalmente ho sempre scritto i temi di getto, pensando alla traccia ovviamente, e senza appoggiarmi ad alcuna scaletta: è anche vero, però, che sono abbastanza portato per la scrittura e che certe cose potrebbero non essere facili per tutti.

Come scrivere l'introduzione di un tema d'italiano?

Quarta cosa: pensate all'introduzione. Su questa perderete senz'altro un po' di tempo, perché si sa che è difficile cominciare: magari non volevate scrivere quello ma volevate scrivere altro e quindi cancellate, ricancellate e poi forse vi convincerete. La cosa che vi consiglio è di scrivere e di non pensare soltanto: rischierete di perdere troppo tempo e di non riuscire a terminare il compito, e questo non è un bene. Certo, considerate che l'introduzione è il vostro bigliettino da visita e quindi dovete scriverla con cura.

Sviluppo del tema in base alla scaletta

Quinta cosa: lo sviluppo. Questo è piuttosto semplice, perché avrete una scaletta e sulla base di quei punti potrete arrivare facilmente alla conclusione. Occhio agli errori grammaticali, ortografici e sintattici, ma soprattutto occhio a non fissarvi troppo: se nella scaletta non avete indicato qualcosa che adesso, invece, volete scrivere, scrivetelo e basta... potrebbe essere qualcosa di azzecatissimo per il tema e farvi guadagnare punteggio!

La conclusione del tema d'italiano

Sesto passo: la conclusione. Scrivere bene un tema d'italiano significa anche concludere in maniera efficace. Da questo si vede anche la vostra competenza testuale: non potete scrivere prima una cosa e poi concludere con tutt'altro, magari facendo riferimento a qualcosa che avete trattato in poche righe. Tutto deve avere una sua coerenza, specialmente nella parte finale dell'elaborato, che è la portatrice del messaggio che voi volete lanciare e dunque della vostra opinione.

Come si scrive un tema d'italiano? Schema riassuntivo per farlo bene

Ora sapete come si scrive un tema d'italiano ed è anche tempo di fornirvi uno schema per fare il punto della situazione:

  • Leggere bene la traccia e individuare ciò che vi chiede;
  • Fissare le parole chiave della traccia e scrivere su un foglio tutto ciò che vi viene in mente in merito a queste parole;
  • Fare una scaletta basata anche sulle parole da voi pensate: la scaletta deve avere senso e deve rispettare dall'inizio alla fine le richieste della traccia;
  • Pensare a un'introduzione: non perdere tantissimo tempo, anche se è una parte difficile del compito, perché altrimenti non avrete tempo per tutto il resto;
  • Sviluppare la traccia seguendo la scaletta e facendo attenzione agli errori;
  • Concludere in modo coerente con ciò che avete scritto prima.


Come vedete, fare un tema d'italiano non è semplice: vi basteranno queste indicazioni su come si scrive, e anche molta pratica, per riuscire, però, nel vostro intento. In bocca al lupo!

La foto è tratta da Pixabay.com


COMMENTI

BLOGGER
Nome

Accademia della Crusca Accento Accusativo preposizionale Acronimi Aferesi Aggettivi Aggettivi qualificativi Alessandro Manzoni Analisi Analisi dei testi analisi del periodo Analisi Grammaticale Analisi grammaticale verifica Analisi Logica Apocope Apostrofo Apposizione Articolo Auguri Capodanno Auguri di buon compleanno Auguri di buon onomastico Auguri di Natale Auguri di Pasqua Auguri di San Valentino Auguri per San Faustino Ausiliari Avverbi Bilinguismo blog Bullismo a scuola Capodanno Cattedra 24 ore Che significa? Complementi del latino Complemento oggetto Complemento predicativo del soggetto Complemento predicativo dell'oggetto Concorsi pubblici scuola Concorso scuola 2012 Congiunzione Coordinate Creoli Dante Alighieri De bello Gallico Decameron Declinazioni latino Derivazione Dialetti italiani Dialettologia Dittonghi Divina Commedia Divisione in sillabe Emoticon Enigmistica Errori Grammaticali Esercizi analisi del periodo Esercizi analisi grammaticale Esercizi analisi logica Esercizi divisione in sillabe Esercizi grammatica inglese Esercizi Grammatica Italiana Esercizi sulla punteggiatura Essere e Avere Ferdinand De Saussure Festa dei morti Festa del papà Festa della donna Festa della Mamma Figure retoriche Filosofia del Linguaggio Fonetica e Fonologia Francesco Petrarca Francesco Profumo Ministro Istruzione Frasario Frasi celebri Frasi d'amore Frasi di auguri di Pasqua Frasi di auguri per matrimonio Frasi Festa del Papà Frasi Festa della Befana Frasi Festa della Mamma Frasi Festa delle Donne Frasi Halloween Frasi per Carnevale Frasi per Halloween Frasi Pesce d'Aprile Frasi sull'amicizia Frasi sulla Giornata della Memoria Frasi sulla vita Gabriele d'Annunzio Generativismo Gerundio Giacomo Leopardi Giambattista Vico Giovanni Boccaccio Giovanni Verga Giulio Cesare Grammatica inglese Grammatica Italiana Grammatica Italiana TEST Guide Halloween Halloween 2012 I complementi I Nuovi Mostri Iati Il complemento di termine Il Femminile Il Linguaggio della Filosofia Il Maschile Il plurale Il Principe Il singolare Il verbo IN EVIDENZA Interiezione Italiano Italiano neostandard Karl Marx La lingua italiana EVENTI La Scimmia La Scimmia reality La virgola Latino Le Vocali Letteratura italiana Letteratura italiana del Cinquecento Letteratura italiana del Duecento Letteratura italiana del Novecento Letteratura italiana del Quattrocento Letteratura Italiana del Seicento Letteratura Italiana del Settecento Letteratura italiana del Trecento Letteratura italiana dell'Ottocento Letteratura latina Lettura e metrica latine Lezioni universitarie Lingua inglese Lingua Italiana dei Segni Lingua latina Lingue tonali Linguistica Linguistica Romanza Locuzioni Luigi Pirandello Maiuscola Maturità Maturità 2012 Maturità 2012 prima prova Maturità 2013 Maturità 2013 prima prova Maturità 2014 prima prova Morfologia Natale Natale 2012 Niccolò Machiavelli Noam Chomsky Nome Parole difficili Parole nuove Parole nuove e difficili Parti del discorso Perché si dice? Perifrastica Pesce d'aprile Pidgin Pietro Bembo Platone Poesia italiana Pragmatica Predicato nominale Predicato verbale Preposizioni Preposizioni improprie Present continuous inglese Present simple inglese Prima prova maturità Promessi sposi Pronomi Pronomi Personali Pronomi Relativi Proposizione Principale Proposizioni Prosa italiana Punteggiatura Raddoppiamento fonosintattico Saggi brevi San Valentino Sapete che? Schede didattiche Scienza Nuova Sciopero scuola 2012 Scuola e Istruzione Si dice o non si dice? Si scrive? Sillogismo Sintassi Sintassi dei casi Sociolinguistica Soggetto Strutturalismo Subordinate Tagli alla scuola Teatro italiano Temi svolti Terza declinazione latina Tesi di laurea TFA TFA 2012 Trittonghi Troncamento Ugo Foscolo Univerbazione Università Varie Verbi attivi Verbi inglesi Verbi latini Verbi passivi Verbi riflessivi Verbi servili Verbi sovrabbondanti Verbi suppletivi Verifica analisi del periodo Verifica di analisi logica Versioni tradotte Vita e opere autori letteratura italiana
false
ltr
item
LINKUAGGIO?: Come si scrive un tema d'italiano: schema e consigli per farlo bene
Come si scrive un tema d'italiano: schema e consigli per farlo bene
Come si scrive un tema d'italiano? Questo schema e questi consigli vi permetteranno di farlo bene dall'introduzione alla conclusione
http://3.bp.blogspot.com/-nu_63XYOIgk/VbrHVkUQfuI/AAAAAAAAOng/TSpkmY4-BFs/s1600/uomo%2Bconfuso%2Bpunti%2Binterrogativi.jpg
http://3.bp.blogspot.com/-nu_63XYOIgk/VbrHVkUQfuI/AAAAAAAAOng/TSpkmY4-BFs/s72-c/uomo%2Bconfuso%2Bpunti%2Binterrogativi.jpg
LINKUAGGIO?
http://www.linkuaggio.com/2015/07/come-si-scrive-un-tema-ditaliano-schema.html
http://www.linkuaggio.com/
http://www.linkuaggio.com/
http://www.linkuaggio.com/2015/07/come-si-scrive-un-tema-ditaliano-schema.html
true
7275283272962022850
UTF-8
Non è stato trovato alcun post LEGGILI TUTTI Di più... Rispondi Cancella la risposta Cancella di Home Pagine Articoli Leggili tutti TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE ARGOMENTI ARCHIVIO SEARCH TUTTI I POST Non è stato trovato alcun post corrispondente alla tua richiesta Back Home domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato dom lun mar mer giov ven sab gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre gen feb mar apr maggio giu lug ago set ott nov dic proprio ora un minuto fa $$1$$ minutes ago un'ora fa $$1$$ hours ago ieri $$1$$ days ago $$1$$ weeks ago più di cinque settimane fa follower Segui CONTENUTO PREMIUM Condividi per sbloccare Copia tutto Seleziona tutto Tutto è stato copiato Non si può copiare, per piacere premi [CTRL]+[C] (o CMD+C se hai un Mac) per farlo