De bello Gallico 6 11, analisi e traduzione (letterale e non) della versione "L'organizzazione sociale dei Galli"



L'analisi e la traduzione di De bello Gallico 6, 11 (versione "L'organizzazione sociale dei Galli") tratta dell'impianto socio-politico del popolo gallico sottolineandone le particolari contraddizioni interne. La versione non è difficile ma merita senz'altro una certa concentrazione e preparazione


corona di alloro di cesare verde
Focalizziamo la nostra attenzione sulla versione L'organizzazione sociale dei Galli, tratta da De bello gallico 6 11, di cui vi forniamo traduzione e analisi; per agevolarvi nella ricerca ve ne ricordiamo l'incipit: Quoniam ad hunc locum perventum est... "Conosci il nemico e te stesso, e la vittoria sarà sicura..." affermava saggiamente il generale e filosofo cinese Sun Tzu. Giulio Cesare condivideva di certo un pensiero così importante e tutta la sua opera in effetti lo dimostra con chiarezza.

La sua campagna militare in Gallia infatti non fu una bruta invasione sanguinaria, bensì il frutto di una strategia a lungo ponderata, soprattutto sulla base della diretta osservazione e, di seguito, dello studio del nemico che si andava affrontando.

In questo excursus sul sesto libro del De bello Gallico Cesare espone le sue conoscenze approfondite riguardo all'impianto socio-politico del popolo gallico, sottolineandone in particolare le contraddizioni interne.

Difatti la società gallica, suddivisa in svariate minoranze etniche, ha sempre conosciuto lotte intestine che hanno causato la mancata formazione di un vero e proprio stato gallico. Cesare ha scovato la debolezza del nemico, studiandolo come farebbe un predatore. Sfruttare tale debolezza è stata la carta vincente dell'esercito romano.

Prima di leggere l'analisi e la traduzione (letterale e non) di De bello Gallico 6, 11 vi ricordiamo che saper tradurre un'opera significa anche conoscerla: questo riassunto breve su tutti i libri vi tornerà dunque utile così come vi torneranno utili le traduzioni delle versioni tratte dal De bello Gallico che vi segnaleremo a fine articolo. Da adesso in poi concentrazione!

Testo latino di De bello Gallico 6, 11 L'organizzazione sociale dei Galli

Quoniam ad hunc locum perventum est, non alienum esse videtur [1] de Galliae Germaniaeque moribus [2] et, quo differant [3] hae nationes inter sese, proponere [4]. In Gallia non solum in omnibus civitatibus atque in omnibus pagis partibusque, sed paene etiam in singulis domibus factiones sunt earumque factionum sunt principes, qui summam auctoritatem eorum iudicio habere existimantur [5], quorum ad arbitrium iudiciumque [7] summa omnium rerum consiliorumque redeat [6]. Idque eius rei causa [8] antiquitus institutum videtur, ne [9] quis ex plebe [10] contra potentiorem auxilii [11] egeret. Suos enim quisque opprimi et circumveniri [12] non patitur neque, aliter si faciat [13], ullam inter suos habet auctoritatem. Haec eadem ratio est in summa totius Galliae; namque omnes civitates divisae sunt in duas partes.

Analisi di De bello Gallico, 6 11: commento alla traduzione delle forme più difficili 

Per l'analisi e la traduzione di De bello Gallico 6 11 ricordate quello che diciamo ogni volta: il colore arancio è per le forme singole o per i gruppi di parole vicini tra loro mentre il colore rosso è stato usato per forme legate tra loro ma distanti (esse e proponere per esempio sono in rosso perché oltre ad essere distanti sono entrambi infiniti retti da videtur).
  1. videtur: videor è un verbo particolare, spesso utilizzato nella sua forma impersonale (terza persona singolare), come in questo caso. Ha due diverse costruzioni; in questo capitolo, Cesare, impiegandolo nella costruzione impersonale, lo accompagna all'accusativo + infinito.
  2. de moribus: complemento di argomento, espresso con de + ablativo.
  3. quo differant: proposizione interrogativa indiretta, espressa col congiuntivo. Quo sta per qua re, complemento di limitazione.
  4. esse...proponere: i due infiniti, con l'accusativo alienum, sono retti da videtur.
  5. existimantur: costruzione passiva personale. Presente, dunque, un nominativo (qui).
  6. quorum...redeat: la proposizione relativa impropria ha in questo caso sfumatura concessiva.
  7. arbitrum iudiciumque. Esempio di endiadi: i due termini legati da congiunzione possono tradursi con un'unica parola.
  8. eius rei causa: complemento di fine, espresso con causa preceduto dal genitivo.
  9. ne: introduce una proposizione finale negativa con egeret come verbo portante (congiuntivo imperfetto).
  10. ex plebe: complemento partitivo costruito con ex + ablativo.
  11. ausilii: genitivo di privazione, retto dal verbo egeret.
  12. opprimi...circumveniri: due verbi della terza coniugazione, nella forma passiva dell'infinito presente. Dipendono da patitur.
  13. si faciat: ipotetica del secondo tipo, possibilità.

Traduzione di De bello Gallico 6, 11 L'organizzazione sociale dei Galli

Poiché si è giunti a questo punto (della narrazione), non sembra che sia strano discutere dei costumi della Gallia e della Germania e (spiegare) in cosa differiscano questi due stati tra di loro. In Gallia, esistono fazioni in tutte le città e in tutti i villaggi e località, per poco non (ce ne sono) anche nelle famiglie stesse! Ci sono anche i capi di suddette fazioni, i quali, secondo il loro (dei Galli) punto di vista, si pensa che abbiano la massima autorità, (a tal punto che si pensa che) sotto il loro giudizio (letteralm. "al giudizio dei quali") ricada l'insieme delle faccende e delle deliberazioni (cioè, a loro spetti la parola riguardo a tutto ciò che accade e che viene deciso). E questa, per questo motivo, sembra (essere) l'usanza sin dai tempi antichi, (istituita) perché nessuno dal popolo necessitasse di un favore ai danni di uno più potente. Nessuno (letteralm. "ognuno... non") di loro (i potenti) riesce a tollerare che i propri (protetti) vengano maltrattati o circuiti, altrimenti, qualora lo faccia, non ha alcuna autorità tra i suoi (oppure "altrimenti, qualora lo facesse, non avrebbe più alcuna autorità tra i suoi"). Questa stessa regola è (quella che) c'è nel complesso di tutta la Gallia; infatti tutte le città sono divise in due parti. 

Ed ecco presentate l'analisi e la traduzione del De bello Gallico 6, 11 di Cesare: la versione non è particolarmente lunga né pesante; come avete visto, non mancano particolarità grammaticali e sintattiche, le quali, se trascurate o ignorate, potrebbero compromettere la vostra traduzione. In questa sezione di Linkuaggio dedicata al De bello Gallico troverete tutte le altre versioni più importanti; se avete bisogno di ulteriori chiarimenti invece contattateci su Facebook o tramite la sezione Contatti.

Foto tratta da Pixabay.com


COMMENTI

BLOGGER
Nome

Accademia della Crusca Accento Accusativo preposizionale Acronimi Aferesi Aggettivi Aggettivi qualificativi Alessandro Manzoni Analisi Analisi dei testi analisi del periodo Analisi Grammaticale Analisi grammaticale verifica Analisi Logica Apocope Apostrofo Apposizione Articolo Auguri Capodanno Auguri di buon compleanno Auguri di buon onomastico Auguri di Natale Auguri di Pasqua Auguri di San Valentino Auguri per San Faustino Ausiliari Avverbi Bilinguismo blog Bullismo a scuola Capodanno Cattedra 24 ore Che significa? Complementi del latino Complemento oggetto Complemento predicativo del soggetto Complemento predicativo dell'oggetto Concorsi pubblici scuola Concorso scuola 2012 Congiunzione Coordinate Creoli Dante Alighieri De bello Gallico Decameron Declinazioni latino Derivazione Dialetti italiani Dialettologia Dittonghi Divina Commedia Divisione in sillabe Emoticon Enigmistica Errori Grammaticali Esercizi analisi del periodo Esercizi analisi grammaticale Esercizi analisi logica Esercizi divisione in sillabe Esercizi grammatica inglese Esercizi Grammatica Italiana Esercizi sulla punteggiatura Essere e Avere Ferdinand De Saussure Festa dei morti Festa del papà Festa della donna Festa della Mamma Figure retoriche Filosofia del Linguaggio Fonetica e Fonologia Francesco Petrarca Francesco Profumo Ministro Istruzione Frasario Frasi celebri Frasi d'amore Frasi di auguri di Pasqua Frasi di auguri per matrimonio Frasi Festa del Papà Frasi Festa della Befana Frasi Festa della Mamma Frasi Festa delle Donne Frasi Halloween Frasi per Carnevale Frasi per Halloween Frasi Pesce d'Aprile Frasi sull'amicizia Frasi sulla Giornata della Memoria Frasi sulla vita Gabriele d'Annunzio Generativismo Gerundio Giacomo Leopardi Giambattista Vico Giovanni Boccaccio Giovanni Verga Giulio Cesare Grammatica inglese Grammatica Italiana Grammatica Italiana TEST Guide Halloween Halloween 2012 I complementi I Nuovi Mostri Iati Il complemento di termine Il Femminile Il Linguaggio della Filosofia Il Maschile Il plurale Il Principe Il singolare Il verbo IN EVIDENZA Interiezione Italiano Italiano neostandard Karl Marx La lingua italiana EVENTI La Scimmia La Scimmia reality La virgola Latino Le Vocali Letteratura italiana Letteratura italiana del Cinquecento Letteratura italiana del Duecento Letteratura italiana del Novecento Letteratura italiana del Quattrocento Letteratura Italiana del Seicento Letteratura Italiana del Settecento Letteratura italiana del Trecento Letteratura italiana dell'Ottocento Letteratura latina Lettura e metrica latine Lezioni universitarie Lingua inglese Lingua Italiana dei Segni Lingua latina Lingue tonali Linguistica Linguistica Romanza Locuzioni Luigi Pirandello Maiuscola Maturità Maturità 2012 Maturità 2012 prima prova Maturità 2013 Maturità 2013 prima prova Maturità 2014 prima prova Morfologia Natale Natale 2012 Niccolò Machiavelli Noam Chomsky Nome Parole difficili Parole nuove Parole nuove e difficili Parti del discorso Perché si dice? Perifrastica Pesce d'aprile Pidgin Pietro Bembo Platone Poesia italiana Pragmatica Predicato nominale Predicato verbale Preposizioni Preposizioni improprie Present continuous inglese Present simple inglese Prima prova maturità Promessi sposi Pronomi Pronomi Personali Pronomi Relativi Proposizione Principale Proposizioni Prosa italiana Punteggiatura Raddoppiamento fonosintattico Saggi brevi San Valentino Sapete che? Schede didattiche Scienza Nuova Sciopero scuola 2012 Scuola e Istruzione Si dice o non si dice? Si scrive? Sillogismo Sintassi Sintassi dei casi Sociolinguistica Soggetto Strutturalismo Subordinate Tagli alla scuola Teatro italiano Temi svolti Terza declinazione latina Tesi di laurea TFA TFA 2012 Trittonghi Troncamento Ugo Foscolo Univerbazione Università Varie Verbi attivi Verbi inglesi Verbi latini Verbi passivi Verbi riflessivi Verbi servili Verbi sovrabbondanti Verbi suppletivi Verifica analisi del periodo Verifica di analisi logica Versioni tradotte Vita e opere autori letteratura italiana
false
ltr
item
LINKUAGGIO?: De bello Gallico 6 11, analisi e traduzione (letterale e non) della versione "L'organizzazione sociale dei Galli"
De bello Gallico 6 11, analisi e traduzione (letterale e non) della versione "L'organizzazione sociale dei Galli"
L'analisi e la traduzione di De bello Gallico 6, 11 (versione "L'organizzazione sociale dei Galli") tratta dell'impianto socio-politico del popolo gallico sottolineandone le particolari contraddizioni interne. La versione non è difficile ma merita senz'altro una certa concentrazione e preparazione
https://3.bp.blogspot.com/-bbS9XwsjcdA/WAFOyYRJwsI/AAAAAAAAP70/M5zyqFTEL8ALbU7cY7cUlT83XfwL7n0XACLcB/s320/corona%2Btrionfale%2Bverde.png
https://3.bp.blogspot.com/-bbS9XwsjcdA/WAFOyYRJwsI/AAAAAAAAP70/M5zyqFTEL8ALbU7cY7cUlT83XfwL7n0XACLcB/s72-c/corona%2Btrionfale%2Bverde.png
LINKUAGGIO?
http://www.linkuaggio.com/2016/10/de-bello-gallico-6-11-analisi-e.html
http://www.linkuaggio.com/
http://www.linkuaggio.com/
http://www.linkuaggio.com/2016/10/de-bello-gallico-6-11-analisi-e.html
true
7275283272962022850
UTF-8
Non è stato trovato alcun post LEGGILI TUTTI Di più... Rispondi Cancella la risposta Cancella di Home Pagine Articoli Leggili tutti TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE ARGOMENTI ARCHIVIO SEARCH TUTTI I POST Non è stato trovato alcun post corrispondente alla tua richiesta Back Home domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato dom lun mar mer giov ven sab gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre gen feb mar apr maggio giu lug ago set ott nov dic proprio ora un minuto fa $$1$$ minutes ago un'ora fa $$1$$ hours ago ieri $$1$$ days ago $$1$$ weeks ago più di cinque settimane fa follower Segui CONTENUTO PREMIUM Condividi per sbloccare Copia tutto Seleziona tutto Tutto è stato copiato Non si può copiare, per piacere premi [CTRL]+[C] (o CMD+C se hai un Mac) per farlo