Esercizi su aggettivi e pronomi indefiniti per scuola primaria e successive

| Nessun commento
esercizi aggettivi e pronomi indefinitiQuesti esercizi su aggettivi e pronomi indefiniti sono divisi in tre sezioni, ognuna pensata per appurare determinate conoscenze e competenze: l'analisi grammaticale delle parole in corsivo, per esempio, serve per controllare se è stata fatta propria la differenza tra aggettivo e pronome indefinito (per la quale potete consultare questo approfondimento); il secondo esercizio, chiedendo di volgere al plurale i periodi proposti, verifica abilità base che in alcuni casi, però, non sono affatto scontate; più teorico che pratico, infine, è il terzo esercizio, in cui si chiede di correggere le affermazioni ritenute false.

Prima di svolgere le esercitazioni, è sicuramente consigliabile dare una lettura ai seguenti interventi:

Primo esercizio: analisi grammaticale di aggettivi e pronomi

Svolgere l’analisi grammaticale delle parole in corsivo
  • Ho vari amici ma sono pochi quelli intimi
  • Qualche volta vado al mare; altre, in montagna
  • Ho detto qualcosa che non va?
  • Dottore, c’è qualcuno che desidera parlarle
  • Quel tale mi ha davvero stufato!
  • Ha un non so che di affascinante
  • Il film avrà un certo successo
  • Il successo del film è certo
  • Qualsiasi cosa tu voglia, non te la darò
  • Tutti hanno mangiato la pasta, nessuno escluso

Secondo esercizio: formare il plurale

Volgere al plurale i seguenti bevi periodi
  • Altro non è che un esercizio più difficile: tutto qui
  • Tale padre tale figlio
  • Farò qualunque cosa mi chiederete
  • La città tutta partecipa al dolore della famiglia
  • Sbrigati, ne voglio parecchia

Terzo esercizio: vero o falso?

Correggere le seguenti affermazioni e motivarle, qualora fossero false
  • Non esiste differenza semantica tra aggettivo e pronome indefinito
  • “Certo” è anche aggettivo qualificativo
  • “Qualcosa è accaduta” è una frase che presenta un errore evidente
  • In “tutto a duecento euro” non c’è un pronome indefinito
  • In “Marco aveva alquanta fretta” è presente un aggettivo indefinito