Pascoli e D'annunzio a confronto per tema o saggio breve sul Decadentismo



Confronto tra Pascoli e d'Annunzio per saggi brevi, temi o interrogazioni sui due poeti: ecco le differenze e le analogie sui grandi rappresentanti del Novecento italiano


foto pascoli e d'annunzio
Questo confronto tra Pascoli e D'Annunzio vi tornerà senz'altro utile per un tema approfondito sul Decadentismo: ci troviamo, infatti, dinanzi ai protagonisti indiscussi di questo importante periodo della letteratura italiana, in realtà un movimento di più ampio respiro europeo. 

Giovanni Pascoli e Gabriele d'Annunzio vengono comunemente studiati e considerati in parallelo, anche per questioni di natura cronologica, essendo più o meno contemporanei (in realtà l'opera di d'Annunzio si sviluppa lungo un arco temporale molto più ampio, dovuto un particolare alla sua eccezionale precocità e alla sua longevità). Sono due personalità molto diverse; da una lato l'eccentrico esteta alla ricerca del mito di se stesso, dall'altro il professore chiuso e ossessionato dalla quiete domestica.

Di certo, entrambi vanno considerati, come già si diceva, all'interno del Decadentismo, però un confronto tra loro rende subito evidenti che le analogie sono poche, quanto meno se si va a prendere in considerazione l'aspetto più superficiale e tangibile della loro scrittura; le ragioni profonde, invece, sono più facilmente osservabili in parallelo.

L'esempio più evidente è dato dal punto di maggiore differenza tra i due. Pascoli, infatti, parla nella sua poetica di un fanciullino, che è dentro ciascuno di noi e che è il luogo della poesia, delle cose più care e intime, l'osservatore dei particolari che si stupisce mentre guarda la realtà.

Si tratta di un'idea molto lontana dal superuomo di d'Annunzio, una figura che egli deriva da una cattiva lettura, traduzione e interpretazione del pensiero del filosofo Nietzsche. Quest'ultimo, infatti, parlava nei suoi scritti di un übermensch, cioè di un "oltreuomo" (secondo la lettura di Vattimo) in grado di essere al di sopra della morale, poiché reale interprete del concetto di bene e di male, animato dalla volontà di potenza, ossia dal desiderio (volontà, appunto) di dire sempre "sì!" alla vita e di vivere in potenza. D'Annunzio banalizza tutto ciò, e il suo superuomo diventa un uomo super, che fa tutto quello che vuole senza farsi molti problemi. Le due figure, fanciullino e superuomo, sembrerebbero agli antipodi; se non che, leggendo attentamente Pascoli, si scopre che non tutti sono in grado di sentire il fanciullino dentro di sé e di lasciarlo parlare, ma solo i poeti sono in grado di farlo. Come a dire: che sia fanciullino, che sia superuomo, solo il poeta è una creatura superiore alle altre, che sa esprimere il proprio io nella piatta società di massa (qui risiede infatti la grande differenza con la poesia crepuscolare di Gozzano e Corazzini, o anche con le affermazioni di Aldo Palazzeschi).

Il tema della Natura tra Pascoli e d'Annunzio

Ne consegue un diverso approccio rispetto al tema della natura. Se per d'Annunzio la natura partecipa della trasformazione del superuomo, che si fonde in lei in quello che definiamo il contatto panico, per Pascoli la natura è a volte assoluta protagonista della poesia: essa va conosciuta, chiamata con nomi precisi, poiché dire il nome implica la conoscenza della cosa stessa. La natura nasconde infatti misteri profondi, che si possono conoscere solo attraverso operazioni analogiche che richiamano molto le idee di Baudelaire e ovviamente del simbolismo francese. Così pure, mentre la donna è quasi del tutto esclusa dalla poesia di Pascoli (se non in figure quasi mitiche, come possono essere le due amiche della Digitale purpurea), in d'Annunzio ella è protagonista, oggetto vagheggiato di desiderio, che si fa ispiratrice del canto e si fonde pure con la natura nel panismo.

Lo stile di d'Annunzio e Pascoli a confronto

Una nota, infine, sulla forma. Entrambi gli autori cercano di sperimentare nuove strade in poesia, ma volendo essere sintetici potremmo dire che d'Annunzio si concentra più su una sperimentazione fonica, sulla possibilità cioè che la lingua esprima sensazioni attraverso una musicalità spinta del verso; Pascoli, invece, mette in campo una sperimentazione a più ampio raggio, che comprende da un lato la lingua (si pensi al plurilinguismo di Italy), dall'altro le forme metriche e di verso, con il recupero ad esempio del novenario, poco usato nella metrica italiana fin dalla censura di Dante Alighieri.


COMMENTI

BLOGGER: 2
Loading...
Nome

Accademia della Crusca Accento Accusativo preposizionale Acronimi Aferesi Aggettivi Aggettivi qualificativi Alessandro Manzoni Analisi Analisi dei testi analisi del periodo Analisi Grammaticale Analisi grammaticale verifica Analisi Logica Apocope Apostrofo Apposizione Articolo Auguri Capodanno Auguri di buon compleanno Auguri di buon onomastico Auguri di Natale Auguri di Pasqua Auguri di San Valentino Auguri per San Faustino Ausiliari Avverbi Bilinguismo blog Bullismo a scuola Capodanno Cattedra 24 ore Che significa? Complementi del latino Complemento oggetto Complemento predicativo del soggetto Complemento predicativo dell'oggetto Concorsi pubblici scuola Concorso scuola 2012 Congiunzione Coordinate Creoli Dante Alighieri De bello Gallico Decameron Declinazioni latino Derivazione Dialetti italiani Dialettologia Dittonghi Divina Commedia Divisione in sillabe Emoticon Enigmistica Errori Grammaticali Esercizi analisi del periodo Esercizi analisi grammaticale Esercizi analisi logica Esercizi divisione in sillabe Esercizi grammatica inglese Esercizi Grammatica Italiana Esercizi sulla punteggiatura Essere e Avere Ferdinand De Saussure Festa dei morti Festa del papà Festa della donna Festa della Mamma Figure retoriche Filosofia del Linguaggio Fonetica e Fonologia Francesco Petrarca Francesco Profumo Ministro Istruzione Frasario Frasi celebri Frasi d'amore Frasi di auguri di Pasqua Frasi di auguri per matrimonio Frasi Festa del Papà Frasi Festa della Befana Frasi Festa della Mamma Frasi Festa delle Donne Frasi Halloween Frasi per Carnevale Frasi per Halloween Frasi Pesce d'Aprile Frasi sull'amicizia Frasi sulla Giornata della Memoria Frasi sulla vita Gabriele d'Annunzio Generativismo Gerundio Giacomo Leopardi Giambattista Vico Giovanni Boccaccio Giovanni Verga Giulio Cesare Grammatica inglese Grammatica Italiana Grammatica Italiana TEST Guide Halloween Halloween 2012 I complementi I Nuovi Mostri Iati Il complemento di termine Il Femminile Il Linguaggio della Filosofia Il Maschile Il plurale Il Principe Il singolare Il verbo IN EVIDENZA Interiezione Italiano Italiano neostandard Karl Marx La lingua italiana EVENTI La Scimmia La Scimmia reality La virgola Latino Le Vocali Letteratura italiana Letteratura italiana del Cinquecento Letteratura italiana del Duecento Letteratura italiana del Novecento Letteratura italiana del Quattrocento Letteratura Italiana del Seicento Letteratura Italiana del Settecento Letteratura italiana del Trecento Letteratura italiana dell'Ottocento Letteratura latina Lettura e metrica latine Lezioni universitarie Lingua inglese Lingua Italiana dei Segni Lingua latina Lingue tonali Linguistica Linguistica Romanza Locuzioni Luigi Pirandello Maiuscola Maturità Maturità 2012 Maturità 2012 prima prova Maturità 2013 Maturità 2013 prima prova Maturità 2014 prima prova Morfologia Natale Natale 2012 Niccolò Machiavelli Noam Chomsky Nome Parole difficili Parole nuove Parole nuove e difficili Parti del discorso Perché si dice? Perifrastica Pesce d'aprile Pidgin Pietro Bembo Platone Poesia italiana Pragmatica Predicato nominale Predicato verbale Preposizioni Preposizioni improprie Present continuous inglese Present simple inglese Prima prova maturità Promessi sposi Pronomi Pronomi Personali Pronomi Relativi Proposizione Principale Proposizioni Prosa italiana Punteggiatura Raddoppiamento fonosintattico Saggi brevi San Valentino Sapete che? Schede didattiche Scienza Nuova Sciopero scuola 2012 Scuola e Istruzione Si dice o non si dice? Si scrive? Sillogismo Sintassi Sintassi dei casi Sociolinguistica Soggetto Strutturalismo Subordinate Tagli alla scuola Teatro italiano Temi svolti Terza declinazione latina Tesi di laurea TFA TFA 2012 Trittonghi Troncamento Ugo Foscolo Univerbazione Università Varie Verbi attivi Verbi inglesi Verbi latini Verbi passivi Verbi riflessivi Verbi servili Verbi sovrabbondanti Verbi suppletivi Verifica analisi del periodo Verifica di analisi logica Versioni tradotte Vita e opere autori letteratura italiana
false
ltr
item
LINKUAGGIO?: Pascoli e D'annunzio a confronto per tema o saggio breve sul Decadentismo
Pascoli e D'annunzio a confronto per tema o saggio breve sul Decadentismo
Confronto tra Pascoli e d'Annunzio per saggi brevi, temi o interrogazioni sui due poeti: ecco le differenze e le analogie sui grandi rappresentanti del Novecento italiano
http://1.bp.blogspot.com/-FrPGQu7sEOk/UmhiXy69bcI/AAAAAAAAI80/KizJzelsVvA/s320/pascoli+e+d%27annunzio.jpg
http://1.bp.blogspot.com/-FrPGQu7sEOk/UmhiXy69bcI/AAAAAAAAI80/KizJzelsVvA/s72-c/pascoli+e+d%27annunzio.jpg
LINKUAGGIO?
http://www.linkuaggio.com/2013/10/pascoli-e-dannunzio-confronto-per-tema.html
http://www.linkuaggio.com/
http://www.linkuaggio.com/
http://www.linkuaggio.com/2013/10/pascoli-e-dannunzio-confronto-per-tema.html
true
7275283272962022850
UTF-8
Non è stato trovato alcun post LEGGILI TUTTI Di più... Rispondi Cancella la risposta Cancella di Home Pagine Articoli Leggili tutti TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE ARGOMENTI ARCHIVIO SEARCH TUTTI I POST Non è stato trovato alcun post corrispondente alla tua richiesta Back Home domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato dom lun mar mer giov ven sab gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre gen feb mar apr maggio giu lug ago set ott nov dic proprio ora un minuto fa $$1$$ minutes ago un'ora fa $$1$$ hours ago ieri $$1$$ days ago $$1$$ weeks ago più di cinque settimane fa follower Segui CONTENUTO PREMIUM Condividi per sbloccare Copia tutto Seleziona tutto Tutto è stato copiato Non si può copiare, per piacere premi [CTRL]+[C] (o CMD+C se hai un Mac) per farlo